Lukas Jarolím: Il comportamento dei tifosi verso di noi è stato pessimo

 

Lukas Jarolim è rientrato in patria ritornerà a giocare nello Slavia Praga, società in cui ha già militato prima della sua esperienza senese e con cui ha sottoscritto un contratto annuale con opzione per un ulteriore anno.

Si è lasciato alle spalle Siena e, da quanto dichiarato al quotidiano ceko TN.Nova, non ha portato con sé un bel ricordo dei tifosi bianconeri.

 

“Il mio contratto con il Siena scade il 30 giugno, non mi è stata chiesta una proroga, ma non volevo rimanere li. Inizialmente i rapporti erano tranquilli, ma poi i tifosi hanno cominciato a rivoltarsi contro di noi e, talvolta, anche pesantemente.

Era chiaro fin dall’inizio del campionato che avremmo dovuto lottare per salvarsi, abbiamo fallito ed è finita che spesso i tifosi ci aspettavano all’albergo.

Ci ha dovuto accompagnare la polizia. Il culmine si è raggiunto dopo una partita a Bologna, i tifosi ci hanno aspettato per strada mentre rientravamo e ci hanno bloccato. Ancora una volta è dovuta intervenire la polizia. In Italia le persone sono pazze per il calcio”.


Fonte: Fedelissimo Online