LUCARELLI: “DARO’ IL MASSIMO PER IL SIENA”

A Siena gli chiedono prima di tutto una cosa: fermare suo fratello. E non è certo un’impresa semplice, perché Cristiano è un attaccante da venti gol a stagione. Alessandro Lucarelli, a questa richiesta ci ha sempre riso su, ma in campo eccome se ci ha provato: lo scorso anno a Reggio Calabria, per esempio. Gli è andata male. Ma lui non demorde e lo farà anche con la maglia del Siena. Una società che lo ha cercato, corteggiato, voluto. E, ottenuto, con entusiasmo ricambiato.
Lucarelli, inizia questa nuova avventura… “Sì, e non vedevo l’ora. Sono molto contento di essere qua: la società è seria, ben organizzata e ci sono tutti i presupposti per disputare un ottimo campionato. Io mi sono messo a completa disposizione del mister. Cercherò di dare il massimo per raggiungere gli obiettivi prefissati dalla squadra”.
Quanto è stato difficile lasciare la Reggina dopo la splendida stagione vissuta in Calabria? “La Reggina, l’anno scorso, ha compiuto un miracolo. Là sono stato benissimo, ma appena mi si è presentata l’occasione Siena, non ho potuto rifiutare. Mi sono avvicinato a casa e la società ha dimostrato di volermi fortemente”.
Con il ritorno in serie A di Juventus, Napoli e Genoa, la stagione si preannuncia difficile… “Sì, sarà un campionato più duro rispetto a quello dello scorso anno. Ma ci sono sei-sette squadre di fascia come la nostra, e proprio con queste cercheremo di giocarcela. Sono convinto che potremo far bene”.
In difesa troverà un giocatore amatissimo a Siena, Daniele Portanova: lo conosce? “Ci siamo sempre incontrati da avversari, ora avrò modo di conoscerlo anche come persona. E’ un ottimo difensore, un’arma in più che la squadra ha disposizione per raggiungere i propri obiettivi”.
Tra i nuovi arrivi, lei è il giocatore di maggiore esperienza: si sente un po’ un insegnante per i giovani giunti in bianconero? “Cercherò di mettere a disposizione dei ragazzi tutto ciò che ho imparato in carriera. Sicuramente avranno bisogno di tempo per dimostrare le loro qualità e io spero di aiutarli proprio in questo”.

Fonte: www.calciotoscano.it (Angela Gorellini)