Loré: “Pronti a mettere in mora ACR Siena. Prioritario rientrare in possesso e verificare lo stato degli impianti”

Nella seduta del Consiglio Comunale di questa mattina è stata affrontata la fruibilità dell’Artemio Franchi, oggetto di un’interrogazione presentata dalla consigliera del gruppo Pd Giulia Mazzarelli, a cui ha risposto l’assessore allo sport ed edilizia sportiva Lorenzo Loré.

Il 25 gennaio si è tenuta l’udienza davanti al Consiglio di Stato all’esito della quale il Collegio ha comunicato di voler decidere non tanto sulla istanza di sospensione della sentenza del Tar Toscana, presentata da Acr Siena, quanto, definitivamente, sulla competenza ed eventualmente sul merito. Purtroppo – spiega Loré – ancora i giudici amministrativi non hanno emesso alcun provvedimento. Auspicando, comunque, in un esito positivo della causa, il Comune è pronto a trasmettere immediatamente nuova intimazione di rilascio alla controparte, concedendo nuovo termine, consapevole di aver ben operato quando nel maggio 2023 venne notificato alla vecchia società lo scioglimento della convenzione per l’utilizzo degli impianti, come tra l’altro certificato dalla sentenza di primo grado”.

Al momento del rientro in possesso dello stadio, così come dell’impianto ‘Bertoni’, sarà necessario in via prioritaria verificare lo stato dei luoghi, del manto erboso, dei locali, delle strutture e degli impianti – prosegue l’assessore allo sport – in maniera da poter prevedere e pianificare, anche da un punto di vista economico, gli interventi da fare. Nelle more, evidentemente, sono già state messe a terra tutte le azioni necessarie per poter operare in tempi brevissimi, essendo per questa amministrazione prioritario consentire alla Siena Fc di giocare quanto prima al Rastrello che, come affermato dall’interrogante, è sicuramente legato indissolubilmente alla squadra di calcio cittadina. Naturalmente, conclusi i lavori di ripristino degli impianti a suo tempo dati in concessione alla Acr, il Comune metterà in mora la vecchia società chiedendo il rimborso delle spese sostenute e il risarcimento per ogni danno subito”.

Si è detta “parzialmente soddisfatta” la consigliera Giulia Mazzarelli. “Vorrei invitare Sindaco e giunta a non smettere di monitorare la questione. Questo ritardo e i tempi dilatati – si legge nella nota del Comune – sono una situazione insopportabile per la città, i tifosi e la squadra stessa. Quindi chiedo la massima attenzione e di mettere in campo tutte le possibili strategie per un eventuale sollecito e per trovare una soluzione quanto prima”.

Fonte: Fol