Loré: “Il dato di fatto è che non possiamo ancora rientrare in possesso delle strutture di proprietà”

“Il dato di fatto è che di fronte a una chiara e palese inadempienza da parte della proprietà di Acr Siena, che è proseguita anche dopo la risoluzione della concessione, il Comune di Siena non ha ancora la possibilità di rientrare in possesso delle strutture di proprietà”. Così l’assessore allo sport del Comune di Siena Lorenzo Loré commenta l’udienza del Consiglio di Stato. “Abbiamo fiducia nella giustizia e nei prossimi passi, ma stiamo vivendo una situazione paradossale – sottolinea -. Acr Siena non ha adempiuto a quanto sottoscritto, non avviando alcun cantiere all’interno delle strutture. Poi, nonostante i comunicati emessi a più riprese, ha interrotto l’esperienza sportiva, facendo sprofondare la squadra in Eccellenza. Adesso prosegue in questo contenzioso relativo alla gestione degli impianti, inutilizzati da mesi e in completo stato di abbandono. Tralascio anche le questioni relative ai fornitori, salite agli onori della cronaca per i contenziosi in essere”.

Fonte: Fol