Lippi: “Maddaloni si farà apprezzare. Siena? Mi ha portato fortuna”

La sezione di Siena dell’associazione italiana allenatori di calcio ha conferito a Marcello Lippi un premio alla carriera in quella che è stata la ventottesima edizione della Briglia d’Oro. Prima dell’evento, tenutosi come da tradizione all’Hotel Garden, il tecnico che ha portato al trionfo la nazionale italiana nel campionato del mondo nel 2006 aveva salutato mister Maddaloni, suo collaboratore in Cina, e seguito l’allenamento della Robur al campo dell’Acquacalda: «Ho visto una squadra che ha lavorato bene, vivace. I ragazzi hanno fatto un lavoro intenso e mi sembra che ci credono. La posizione di classifica è abbastanza buona: attualmente ci sono giocatori importanti fuori – ricorda Lippi – quando saranno recuperati anche loro ci sarà da ben sperare».

L’ex commissario tecnico fa poi un ritratto di Massimiliano Maddaloni: «È un allenatore molto preparato, che lavora molto bene sul campo. Ha voglia di fare esperienze di questo tipo, sono sicuro che si farà apprezzare».

Inevitabile un passaggio riguardante la sua esperienza senese, sulla quale Lippi scherza su: «Siena l’ho conosciuta ormai 37 anni fa, e devo dire che mi ha portato fortuna. Sono stato esonerato e tutto quello che è successo lo sapete».

Lippi rassicura anche mister Alberto Gilardino, da poco separatosi dalla Robur: «Gli ricordo che è stato esonerato dal Siena come un certo Marcello Lippi. È un ragazzo straordinario, fantastico – conclude l’ex allenatore –. Avrà sicuramente fortuna nella vita qualsiasi cosa farà». (Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol