L’incubo è finito, spazio ai sogni e… ai miracoli

In estate è stato chiamato per vincere il campionato, ora è tornato per compiere un miracolo. Dopo un periodo degno di una scenografia presa da un film sul calcio degli anni ’80, Alberto Gilardino oggi siederà ancora sulla panchina bianconera. Riparte il cammino, ma non dal punto dove l’aveva lasciato, ma da una classifica che solo a guardarla fa paura. E’ inutile recriminare ancora, non c’è più tempo e non serve a niente, da oggi con la Pianese, fino all’ultima domenica sempre con i bianconeri amiatini, il compito della squadra sarà quello di risalire la classifica. Dove potrà arrivare non lo sappiamo, molto dipenderà da quanto uscirà dal mercato, ma una cosa è sicura Il Gila ha ricompattato la squadra, sta eliminando le tante scorie accumulate in settimane di follia e sia lui che la squadra, a partire da oggi, ce la metteranno tutta. La tifoseria si è stretta intorno al condottiero richiamato, un segnale di fiducia importante e sicuramente stimolante per tutto lo spogliatoio. Oggi riparte la storia di questa stagione, tra qualche mese sapremo se dopo i tanti sogni che abbiamo realizzato negli anni, assisteremo ad un miracolo, calcistico, ma pur sempre un miracolo.

Fonte: FOL