Lettera in redazione: le peripezie di un tifoso

Voglio raccontare a tutti i tifosi e non questa pantomima che si chiama tessera del tifoso.

Io e mio cognato siamo ormai da almeno 10 anni abbonati al Siena.

Mio cognato, sabato per problemi familiari inderogabili, non puo’ essere presente allo stadio per la partita con la Fiorentina. Un mio amico, senese, che lavora fuori siena, essendo libero il sabato da impegni di lavoro, ha chiesto a mio cognato di poter venire lui a vedere la partita al

posto suo.

Guardando il sito del Siena calcio, viene specificato che per la cessione dell’abbonamento si deve riempire un modulo in un sito specifico e  inoltre precisa che puo’ essere ceduto solo a chi e’ possessore di tessera del tifoso.

Qui inizia la comica.

Se devi cedere un biglietto, non e’ necessaria la tessera del tifoso, se invece devi cedere un abbonamento e’ indispensabile la tessera, MISTERO!!!!

Comunque…… Il mio amico ha deciso di andare a fare la tessera a Sogno Siena, ma qui l’incredibile. La tessera puo’ farla subito, ma siccome per averla materialmente occorrono dei giorni, i fogli temporanei che l’AC Siena rilascia in attesa della tessera materiale non valgono per l’accesso allo

stadio.

Io non voglio crederci. Scrivo questa lettera affinché sia fatta chiarezza. Se quello che mi e’ stato detto a Sogno Siena e’ errato, allora qualcuno mi potra’ aiutare a risolvere il problema e riempire così una poltroncina dello stadio di bianconero. Se invece fosse giusto, facciamo

qualche cosa tutti insieme perche’ cosi ci tolgono la nostra passione

Giacomo Sano’

Fonte: Fedelissimo Online