Lettera in redazione: Lasciateci almeno sognare

In un momento in cui il calcio dorme e tutti parlano di mercato fa piacere leggere lettere di tifosi che in modo appassionato parlano dei probabili acquisti. Dopo l'ottimo inizio, sento però in  giro un senso di paura e forse anche di impotenza in relazione alle nostre possibilità. E questo mi preoccupa perché un calo del tifo e della passione dei tifosi avrebbe ripercussioni sulla squadra inimmaginabili. Per questo parlare di nomi magari  impossibili non può che far bene all'ambiente. Quanto meno tiene viva la discussione e fino al 31 di gennaio in un modo o nell'altro alimentare ancora speranze. Mi piace ricordare come il Presidente dei sogni , con i suoi e con i suoi contro, avesse capito come creare entusiasmo intorno alla squadra. I vari  Flo ,Cufre' , Ventola, Chiesa , Tudor, Candela ,Cozza , Le Grottaglie etc ,che hanno inciso in modo diverso sul rendimento della squadra nei vari momenti, hanno dato linfa al tifo e spesso alimentato sogni ,che poi all'atto pratico non hanno portato che a salvezze risicate. Ma il tifoso trascinato anche dalle illusioni è sempre stato vicino alla squadra. Per questo fa bene parlare dei vari Toni, Iaquinta ,Inzaghi per un reparto bisognoso di rinforzi. Se poi questi non arriveranno ce ne faremo una ragione, ma lasciateci almeno sognare. Poi chi arriverà sarà il benvenuto e noi saremo pronti ad incitarlo ma non facciamoci preclusioni. Se chi di dovere penserà che Maccarone, Corradi, tanto per citare quelli che in questo momento fanno discutere di più  gli sportivi , siano maggiormente alla nostra portata e utili  per il conseguimento del nostro scudetto, ben vengano.  Intanto da sabato però tutti allo stadio e forza Siena.

Nello Del Dottore