Lettera aperta di Massimo Carignani

La vittoria di Ancona allo Stadio del Conero una buona iniezione di fiducia, non perdiamoci in chiacchiere e polemiche inutili sosteniamo le maglie bianconere sino alla fine, quando per forza dovremo tirare le somme e redigere un bilancio sia amministrativo che tecnico.

La squadra ha reagito e la lunga sosta natalizia in questo caso è stata propizia. Ora con quattro derby toscani alle porte Carrarese, Pistoiese, Prato e Lucchese facciamo sentire il nostro incitamento ai ragazzi.

Io forse vivendo lontano da Siena, tanti discorsi non riesco a capirli. A me interessa solo la Robur, affossata a suo tempo con penalizzazioni sportive di cui solo oggi vediamo la fine con proscioglimenti vari.

Purtroppo nel calcio chi è piccolo è destinato a soffrire. Ma 9 anni di massima serie e due campionati di serie B vinti meritano il massimo rispetto da parte di tutti.

Anche in serie D lo scorso anno e oggi in Lega Pro il pubblico di Siena ha dimostrato di essere competente e vicino alla squadra e ai giocatori.

Io salvo le mie uscite senesi qualche domenica, ho vissuto e vivo le vicende del Siena prima su Sky e oggi in streaming su “sportube” con lo spirito e la partecipazione da oltre 60 anni. E quando i colori bianconeri mi hanno chiamato ho risposto  sempre presente! All’amico Fabio Cannoni, tifosissimo insieme alla moglie e a mio fratello Roberto ricordo che allo stadio del “Dorico” (vecchio stadio) di Ancona, con il Siena pur sconfitto per 1 a 0 e che conquistò la salvezza ero presente anch’io, e alla CAF Commissione Appello Federale come terzo interessato a rappresentare l’A.C. Siena, in seguito al ricorso della Reggina che reclamava la vittoria a tavolino con il Casarano, per il famoso lancio della monetina che avrebbe determinato per classifica avulsa la retrocessione del Siena, era proprio il giovane avvocato Carignani che si scontrò con il Prof. Dean, maestro di Diritto Penale che rappresentava gli Amaranto di Reggio Calabria.

Forza vecchia Robur dalle praterie celesti mio fratello Roberto Ti segue ed io con lui!!!!

 Massimo Carignani