LE PAROLE DI GIAMPAOLO

”Era la terza partita in una settimana quella di oggi, eravamo un pò spremuti, ma siamo venuti fuori bene. Credo che una squadra di Serie A debba avere la sua privacy, per questo ho tenuto le porte chiuse durante la settimana. Gli attaccanti hanno fatto un lavoro di grande sacrificio perchè la Fiorentina ha un ottimo palleggio, e sinceramente ne sono rimasto molto soddisfatto. La partita è stat dura perchè giocatacontro una squadra allenata da uno dei migliori tecnici d’Italia. Conseguito il vantaggio abbiamo giocato sul nostro terreno ideale, attaccanto gli spazi in velocità, ma prima c’è stato bisogno di grande sacrificio da parte di tutti. Zuniga è un buon giocatore, ma si deve ambientare e gli impegni con la Nazionale non favoriscono questo. Il derby è sentito molto in città tra la tifoseria, ma io non essendo senese lo sento meno e quindi lo vivo in maniera più lucida. Il fatto di averlo vinto mi dà molta soddisfazione sotto l’aspetto dei punti, ma anche per aver regalato una gioia ai tifosi. Maccarone è cresciuto durante questa partita, ma avevo bisogno di giocatori sempre freschi, per questo ho fatto molti cambi in quella zona”.

Fonte: Fedelissimi