Le parole del capitano

Che fosse un campionato duro, dopo la penalizzazione inflitta alla nostra Robur in questa estate, lo sapevamo tutti. Di sicuro le difficoltà abbracciano un po’ tutte le componenti di uno spogliatoio. La mente, il fisico, il gruppo, in un campionato così anomalo, vengono toccate e cambiano i valori. Bisogna lavorare bene, sempre concentrati, più di ogni altra stagione. Cercare di tenere unito il gruppo e di non farsi mai abbattere. Il mister, la società e tutti noi, dobbiamo formare un’unica testa e cercare di andare avanti tutti insieme verso un traguardo che risulta, a tutt’oggi, davvero lontanissimo. Ma in questo gioco delle parti, molto contate anche voi. I tifosi devono restarci vicini anche nei momenti di difficoltà, anche quando può sembrare che tutto risulta impossibile. Solo unendo le forze e sentendo anche la gente che ci incoraggia e ci sostiene, che ci spinge a non mollare mai, che ci infonde ulteriore fiducia quando a qualcuno di noi svanisce anche solo per un momento, solo così potremo raggiungere risultati insperati e scalare questa montagna. Mi sentivo di scrivere queste righe per condividere con voi i momenti che si vivono dal primo giorno di ritiro. Una cosa è certa, nessuno di noi mollerà di una sola virgola, ma ce la metteremo tutta per andare avanti ed arrivare all’obiettivo finale. Parola di Capitano. Un grande abbraccio Simone

Fonte: simonevergassola.it