Le pagelle di Virtus Entella-Siena

Lanni 6: si supera su Merkaj, ma la sua deviazione non basta ad evitare il raddoppio. Non può nulla sulle altre reti

Crescenzi 5: disattento in occasione del 2-0, quando si fa anticipare con troppa facilità da Merkaj. E nel complesso appare un po’ troppo imballato (dal 63’ Fabbro 5,5: tocca pochissimi palloni, non riesce a farsi vedere praticamente mai)

Terzi 6: con la sua esperienza cerca di fare buona guardia sui due attaccanti liguri. Qualche buona uscita palla al piede che però non sortisce effetti

Terigi 6: partita con una sola sbavatura, la palla persa che dà il là al terzo gol dell’Entella. Bravo a rientrare su Magrassi lanciato a rete nella ripresa

Mora 5: anche lui commette un errore sulla terza rete lasciando colpire con troppa libertà Schenetti. Forse un po’ a corto di energie dopo le tante partite ravvicinate

Cardoselli 6: nel vivo del gioco, nel primo tempo soprattutto cerca di accompagnare la manovra creando superiorità. Positive alcune letture a palla lontana con cui fa ripartire più volte l’azione

Pezzella 5: la prima partita sotto i suoi livelli da un po’ di tempo a questa parte. È vero che rientrava da uno stop, e a posteriori è stato forse troppo affrettato il suo rientro dal primo minuto, ma gestisce alcune situazioni con troppa frenesia e infatti finisce spesso per perdere palla (dal 63’ Guillaumier 5: impreciso in fase di costruzione, non riesce a dare un apporto nemmeno in termini di ritmo alla squadra)

Bianchi 6: sue alcune delle iniziative in fase offensiva dei bianconeri, peccato che difetti nella mira. Tiene botta finché in campo, senza demeritare ma senza neanche brillare (dal 77’ Meli sv)

Favalli 5,5: non spinge come suo solito, si limita a fare il minimo sindacale senza grossi spunti

Ardemagni 5,5: si procura il rigore del 3-1 ma in avanti è un po’ troppo abbandonato a sé stesso, tanto da finire nella morsa di Pellizzer e Chiosa che non gli lasciano mai spazio (dal 72’ Paloschi sv)

Guberti 6: nei primi venti minuti cerca in varie occasioni di imbastire qualcosa dalla sinistra, ma la difesa dell’Entella chiude sistematicamente ogni varco. Freddo in occasione del penalty (dal 63’ Caccavallo 5,5: meno incisivo rispetto alla gara di Pistoia, dove aveva creato spesso presupposti per fare male. A conti fatti il suo ingresso non sposta gli equilibri)

(Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol – Foto: ACN Siena