Le pagelle di Siena-Tiferno Lerchi

Narduzzo 6: disinnesca un paio di conclusioni insidiose del Tiferno, ed in generale fa buona guardia nell’area di rigore. Non può molto sulle reti, anche se è rivedere l’uscita in occasione del 3-1

Carminati 5,5: non vive una bella giornata, soffre molto sulle palle in verticale. Sbaglia il controllo che porta al terzo gol del Tiferno. La sensazione è che si trovi più a suo agio nella posizione di centrale della difesa a tre

Terigi 5,5: torna a vestire il bianconero dopo tre anni e lo fa provando a comandare la difesa e cercando sovente l’uscita palla al piede. Come tutto il reparto fa fatica a leggere i movimenti degli avanti ospiti

Farcas 5,5: buone le due chiusure provvidenziali sui filtranti del Tiferno, però ha l’aggravante di farsi sovrastare da Traini in occasione del vantaggio ospite (dal 63’ Forte 6,5: il suo ingresso aiuta il Siena a cambiare volto. Il gol, che mancava da tantissimo, è il giusto premio a coronamento di una bella prova)

Bedetti 5,5: nel primo tempo si fa vedere con una conclusione in bello stile da fuori area, nel complesso però la sua prestazione è un po’ sottotono (dal 63’ Ilari 6: esordio non facile complice la situazione in cui subentra, prova a dare vivacità sulla fascia senza grossi risultati)

Nunes sv: la sua partita finisce prima della mezzora quando è costretto a dare forfait per un infortunio muscolare (dal 27’ Gerace 6: difficile colmare l’assenza di Nunes, ma si impegna e non sfigura all’esordio in bianconero)

Schiavon 6: da lui ci si aspetta di più, vero, ma la sufficienza si spiega con il passettino in avanti rispetto alla gara di due settimane fa (dal 78' Mignani Sv)

Bani 5,5: è il più in difficoltà nei tre interni di centrocampo (dal 63' Agnello 6: il suo ingresso, assieme a Forte, dà la scossa che porta al 2-1 e ad altre buone chance)

Ruggeri 5: non ha vita facile, su quell’out insistono Peluso e Catacchini

Guidone 5,5: brutta copia dell’esordio, il capitano si vede a sprazzi, sbagliando anche il rigore che comunque si era procurato

Sartor 5,5: avrebbe la palla del vantaggio sullo 0-0 la fallisce grazie a un super Vaccarecci. Ma non può andare sempre bene come con l’Ostiamare

(Giuseppe Ingrosso-Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol