Le pagelle di Siena-Pro Patria a cura di Federico Castellani

CONFENTE 6.5

Continua a fornire prove di assoluto spessore. Si esibisce in una parata a terra di un severo grado di difficoltà. E’ la fra le poche note liete della serata. Sul goal non poteva niente,

MIGLIORELLI 5

Un grande passo indietro rispetto a buone prestazioni. Timido, spesso risucchiato al controllo dell’avversario completa la sua negativa prestazione facendosi uccellare dall’inserimento del giocatore che ha facilmente infilato la difesa dalla sua parte per siglare il goal partita

BARONI 6

Elegante e sicuro sembra a suo agio a tre. Supporta però poco la fase offensiva anche se è fra i pochi a salvarsi dall’ennesimo naufragio casalingo

D’AMBROSIO 5,5

Se gli chiediamo una onesta partita difensiva non ci delude. Se pretendiamo da lui di impostare la manovra ….bè allora chiediamo un po' troppo.

VARGA 5,5

Si limita a fare il compitino praticamente senza prendersi una responsabilità seria. Tanti appoggi e qualche chiusura anche un po' sporca

ARRIGONI 5,5

Cerca di reggere il peso del centrocampo ma spesso cade nel fraseggio lento, compassato .

OUKKADA 5,5

Fa un buon primo tempo grazie ad una corsa che lo aiuta, Scompare del tutto nella ripresa.

BENTIVOGLIO 5,5

La tecnica non gli manca e nemmeno la prestanza. Qualche apertura e poi tanta tanta lentezza condita anche da qualche sbaglietto.

SERROTTI 5

Prova incolore. Fuori dal gioco appare un corpo estraneo a questa squadra. Ma è proprio lui il Serrotti di Arezzo o una controfigura?

CESARINI 6,5

La squadra lo cerca sperando in una sua giocata. Ma non tutte le squadre e gli allenatori sono come il precedente e praticamente lo marcano stretto limitandone drasticamente il raggio. Nonostante questo è l’unico che davanti ci prova. Vittima di un grave errore arbitrale che spiana la strada al goal beffa dell’ultimo minuto

GUIDONE 5

Solo a presidiare l’attacco non fa praticamente nulla se non un tiro dritto per dritto su imbeccata di Cesarini. Ci si aspettava qualcosa di più

GUBERTI 5

Entra e pare svogliato. Praticamente non la vede quasi mai salvo qualche timido tentativo. 

SETOLA 5,5

Incide pochissimo e sembra anche molto contratto

D’AURIA sv

Una punizione. Da dimenticare.

ORTOLINI sv

Mossa della disperazione che però davanti forse, vista la pochezza degli schemi offensivi del Siena, poteva risolvere qualcosa…Hai visto mai su una mischia, una spizzata..una sportellata tanto valeva farlo entrare prima se il nostro schema sono le pallonate lunghe-

POLIDORI sv

COSA VA

Come al solito in casa ben poco se non qualche sprazzo fiammata specie in ripartenze e poco più soprattutto nel primo tempo.

COSA NON VA

Forse mi sbaglio ( chiedo a Nick Nat conferma…) ma non ho ricordanze di 4 sconfitte consecutive casalinghe da quando frequento il Rastrello. Ovvero 52 anni di stramaledette domeniche. Deprimente.Fatta questa doverosa premessa non va la squadra nel suo insieme. Tolto Cesarini che fa una partita a parte, il resto sembra non avere né capo né coda. Lenti fermi rinunciatari asfittici. Eppure Gerli, Arrigoni, Guberti Cesarini, Baroni, Oukkada lo stesso Bentivolgio, Vassallo ed altri sono elementi che potrebbero far parte di qualsiasi squadra con ambizioni. Ma è il complesso che non funziona. I giocatori sembrano schiavi di loro stessi. Giocano contratti e soprattutto non si riesce a intravedere uno straccio di logica. Solo una rete infinita di passaggi tediosissimi con verticalizzazioni improvvise quanto velleitarie spesso figlie di frustrazione. Come una conseguenza della incapacità di svolgere una manovra che abbia un senso calcistico. No. Non ci siamo e mercoledì ci aspetta la primissima della classe. Lì forse, di rimessa, potremo fare anche qualcosa. Ma in casa, dove dobbiamo esprimerci, è notte fonda e lo sarà sempre se non cambiamo e in fretta qualcosa. Una annotazione: sarà un caso ma appena ci siamo schierati a 4 a difesa e tre a centrocampo s’è beccato il goal. Al Signor Alessandro Dal Canto la parola.

Fonte: FOL