Le pagelle di Siena-Aquila Montevarchi

Lanni 7: anche oggi non fa mancare il suo contributo. La parata su Giordani consente alla Robur di chiudere in vantaggio la prima frazione, quella miracolosa su Sorrentino nella ripresa invece evita che la partita possa riaprirsi. Se i bianconeri tornano a non subire rete molto del merito è suo

Mora 7: l’emblema dei giocatori a cui la cura Padalino sembra abbia portato effetti benefici. Ha ritrovato fiducia, intraprendenza e sicurezza, abbinati al consueto passo da quattrocentista. Corona la sua prova con un assist in precario equilibrio che manda in rete Cardoselli

Terzi 6,5: brillante come non lo si vedeva da tempo, calamita di testa tutti i palloni che transitano dalle sue parti

Terigi 6,5: a Reggio una grande prova da centrale, che oggi replica in veste di braccetto. Una posizione in cui non disdegna nemmeno alcune avanzate sul fronte offensivo

Laverone 6: meno portato all’avanzamento rispetto alla gara di mercoledì, sia perché è la sua seconda gara a distanza di pochi giorni, sia perché sul fronte opposto agisce un elemento molto offensivo come Disanto. Dimostra anche oggi la sua duttilità spostandosi a fare il terzino sinistro a partita in corso

Cardoselli 7 (il migliore): Padalino lo ha tirato fuori dalla naftalina, dopo che inspiegabilmente si era ritrovato ai margini durante la gestione Maddaloni. Lui lo ripaga con una prova di sacrificio, in cui crea costantemente superiorità numerica in avanti, con la ciliegina del ritorno alla rete (dal 76’ Crescenzi sv)

Pezzella 6,5: prima della sua uscita forzata dà un saggio delle sue qualità, con un’uscita palla a centrocampo in grande stile e un calcio di punizione insidioso. Speriamo che la botta subita non porti a conseguenze gravi (dal 34’ Meli 6: pian piano sta trovando quella continuità che, per sfortuna, non era riuscito a ritagliarsi nella prima parte di stagione. Vicino al suo primo gol con un colpo di testa da rapace che sbatte sulla traversa)

Bianchi 6: non ripete le prestazioni delle scorse partite, ma è sempre nel vivo del gioco e non fa mancare il suo apporto a livello quantitativo e di fosforo al reparto (dal 76’ Guillaumier sv)

Disanto 7: torna a consumare la fascia come non lo si vedeva da tempo. In più mette la firma su entrambe le reti, con l’assist a Paloschi ed il cambio campo che dà il là alla rete di Cardoselli. Tempestivo anche nel primo tempo con una diagonale che salva il risultato

Paloschi 7: seconda rete consecutiva, ancora una volta decisiva ai fini del risultato finale. In fiducia, in condizione e centrato nell’idea tecnico-tattica di Padalino, con queste premesse è tutto più facile per un giocatore della sua caratura (dal 64’ Ardemagni 6: uno spezzone di gara per ritrovare il feeling con il campo, con qualche sponda aerea di testa di buona fattura)

Guberti 6,5: gli si chiedono gli straordinari ma anche oggi non delude, con una prova in cui mette la sua fantasia al supporto della squadra (dal 64’ Bani 6: stavolta parte dalla panchina, quando entra fa valere le sue caratteristiche mettendole al servizio della squadra)

(Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol