Le pagelle di Robur Siena-Ternana

FERRARI 6,5: compie una parata prodigiosa sulla punizione di Vantaggiato al 40' del primo tempo, così come è attento nelle uscite e a respingere il colpo di testa di Defendi ad inizio ripresa.

OUKHADDA 6: pensa più a mantenere la posizione che a spingere soprattutto per la pericolosità di Furlan nell'uno contro uno.

ROMAGNOLI 5,5: prestazione ordinata fino a quando si fa attrarre dal pallone perdendo la marcatura di Vantaggiato che segna da pochi passi.

BUSCHIAZZO 6: nel primo tempo gioca d'anticipo non sbagliando mai la scelta difensiva. Nella ripresa temporeggia leggermente troppo lasciando entrare in area Damian nell'azione del goal.

PANIZZI 6: soffre le incursioni di Nesta e gli inserimenti senza palla di Defendi, ma poi prende le misure adeguandosi alle sovrapposizioni degli umbri.

DA SILVA 5,5: ha due grandi chance nei primi cinque minuti di gara, ma spreca da pochi passi. Altrettanto importante la palla che spedisce alta nella ripresa su angolo di Guberti. 

GERLI 6: smista il gioco con la solità tranquillità e padronanza dell'impostazione. Cala leggermente d'intensità nell'ultima mezz'ora. 

ANDREOLI 6,5: destro, sinistro e molta personalità per il giovane centrocampista classe '99 che mette in luce alcune giocate sopraffine. Non ha paura a lavorare il pallone da una parte all'altra del campo.

CAMPAGNACCI 5,5: unico acuto il passaggio a premiare l'inserimento di Da Silva ad inizio gara. Poi si spegne dimostrandosi lento tra le linee. 

GUBERTI 6: inizia molto bene illudendo un paio di volte gli avversari spostando il pallone con classe. Quando aumenta il ritmo della gara non risulta essere più incisivo.

POLIDORI 5: nel primo tempo ci prova in acrobazia mandando alto da pochi passi. Si divora un'occasione a dir poco clamorosa ad inizio ripresa calciando con il destro a porta quasi sguarnita trovando la parata di Marcone. Isolato dalla manovra, non incide nell'economia del gioco. 

SERROTTI 6: entra e offre qualche spunto anche se la difesa umbra è ben piazzata a cinque ed è difficile da scardinare. 

D'AURIA SV

ORTOLINI SV

GUIDONE SV

Una partita viva, interessante tra due squadre che se la sono giocata a viso aperto. Un andamento diverso per questa categoria che vede di solito una formazione fare gioco e l'altra difendersi dietro la linea del pallone. A uscirne vincitrice è la Ternana che ha avuto anche le opportunità per chiuderla in contropiede. Il problema della Robur resta nel non aver capitalizzato le numerose occasioni create. Una questione dovuta a una mancanza di freddezza più che ai nomi sulla maglia o alle doti tecniche. Nel complesso qualche buono spunto si è visto, ma anche delle lacune a cui trovare soluzione al lavoro sul campo e non solo.

(Niccolò Anfosso e Giacomo Principato)

Fonte: FOL