Le pagelle di Robur Siena-Pianese

CONFENTE 6: in netta crescita con i piedi, viene impegnato solo quando alza sopra la traversa una conclusione degli ospiti. Va un attimo in confusione, così come il resto del reparto, in occasione della traversa colpita da Momentè, in cui si fa anticipare dal centravanti amiatino.

D’AMBROSIO 6,5: prestazione autoritaria della retroguardia bianconera guidata ottimamente dal proprio capitano, bravo a contenere, specialmente nella ripresa, la velocità e la forza fisica di Udoh King.

BARONI 6,5: ordinato come sempre in fase d’impostazione, risulta pulito quando c’è da intercettare tentativi offensivi avversari. La sua posizione di centrale nella difesa a tre consente alla squadra di avere un’alternativa in più in fase di creazione di gioco, specialmente quando Gerli viene schermato a uomo. 

PANIZZI 7: la sorpresa di serata. Non sbaglia un intervento, sostituendo al meglio il compagno di reparto Buschiazzo. 

OUKHADDA 6,5: solito strapotere fisico dell’italo marocchino che spinge a più non posso sulla corsia di destra: da lì nasce il goal del vantaggio bianconero.

ARRIGONI 6: scodella verso Migliorelli il pallone del vantaggio della Robur. Si fa vedere bene tra le linee e copre gli spazi giusti, specialmente in fase di non possesso.

GERLI 5,5: nella prima frazione viene limitato da Giacomo Benedetti che gli copre le linee di ricezione. Ad inizio ripresa perde due palloni sanguinosi che fanno ripartire la Pianese a campo aperto. Leggero calo fisico a fine partita, comprensibile visto il grande lavoro che è chiamato a svolgere in entrambe le fasi.

SERROTTI 6,5: crescita esponenziale sotto l’aspetto fisico. Nella prima frazione è autore di diverse giocate d'alto rango nello stretto. Combina molto bene con Cesarini, nella ripresa abbassa il proprio baricentro come tutta la squadra.

MIGLIORELLI 6,5: l’esterno scuola Atalanta realizza un ottimo assist per il vantaggio di Cesarini, andando anche al cross un paio di volte nel primo tempo. Poi bada più alla sostanza e a mantenere il risultato.

CESARINI 7: palla c’è, palla non c’è. Nei primi 25’ i difensori della Pianese non lo prendono mai. Il “Mago” realizza il sesto goal in campionato in undici apparizioni. Più di una rete ogni due. Il giocatore di riferimento di un Siena sempre più in crescita.

POLIDORI 5,5: tanto lavoro sporco per l’ex centravanti della Viterbese che non riesce ad incidere come vorrebbe. I numeri li ha sicuramente, ci si aspetta solamente l’occasione per siglare il goal che potrebbe sbloccarlo definitivamente. 

DA SILVA 6,5: il brasiliano ha gamba e si vede. Inserito nel momento giusto, sfrutta gli spazi concessi dai difensori ospiti per ripartire in contropiede. Ci prova prima con una conclusione dalla lunga distanza, respinta da Fontana, poi serve ottimamente a D’Auria il pallone del raddoppio. 

D’AURIA 7: entra a due minuti dal termine e s’inventa un goal alla Del Piero. Destro a giro a togliere la ragnatela dal sette.

ORTOLINI 6: fa salire la squadra e lotta su tutti i palloni. 

VASSALLO sv: entra nei minuti finali per dar manforte alla squadra. Il suo è un ritorno più che gradito dopo i problemi fisici delle scorse settimane.

Prima vittoria stagionale in campionato tra le mura amiche, porta inviolata e come ciliegina sulla torta una crescita esponenziale della sintonia tra i giocatori in campo: questa è una Robur che ci piace davvero. Come detto dopo la Pergolettese, la strada intrapresa è quella giusta. Il lavoro fatto in allenamento si continua a vedere e la squadra gioca con più qualità e attenzione. Copertina della serata per due protagonisti un po' inaspettati: Panizzi e D'Auria. Chiamati spesso in causa, il livello delle loro prestazioni è sempre più in crescendo. Il primo in difesa non lascia passare nulla, il secondo in avanti pennella una giocata degna di illustri paragoni. Una rete alla Del Piero? D'altronde la maglia bianconera c'è…

(Niccolò Anfosso e Giacomo Principato)

Fonte: FOL