Le pagelle di Reggiana-Siena

Lanni 6,5: mezzo voto in meno per il rigore causato, ma in una situazione di gioco che può capitare. Decisivo su Zamparo nell’occasione precedente al penalty e anche sulla punizione di Lanini

Terzi 6: non gioca una delle sue migliori partite, con qualche imprecisione di troppo in fase di impostazione. Va però detto che era reduce da un lungo stop e che le scorie del Covid si facevano sentire, per cui è da premiare l’abnegazione e la disponibilità (dall’87’ Dumbravanu sv)

Terigi 6,5: partita molto attenta in marcatura su Zamparo, bene anche in qualche cambio di gioco. Chiude da braccetto spingendosi anche in avanti in alcune occasioni

Farcas 5,5: sta trovando fiducia con il passare delle giornate, peccato che macchi la sua dignitosa prestazione con l’uscita un po’ troppo affrettata su Cigarini che apre la strada a Rosafio (dal 76’ Laverone 6: impatto positivo. Un paio di azioni insistite sul lato destro condite da traversoni insidiosi, e una condizione generale che appare discreta)

Mora 6: in ripresa. Sulla linea di centrocampo sembra essere maggiormente a suo agio, anche se nel finale si abbassa sulla linea della retroguardia vista l’emergenza. Deve migliorare in fase di rifinitura

Meli 5,5: altra gara in cui dimostra di avere passo, struttura e personalità per dire la sua a questi livelli. Sanguinosa però la palla persa che porta al rigore procurato da Rosafio, alla quale si aggiunge una eccessiva insistenza nel gestire la sfera per troppo tempo

Bianchi 7 (il migliore): giocatore trasformato rispetto a quello visto nel recente passato. In cabina di regia si esalta, da un lato costruendo, dall’altro facendo filtro e rompendo le linee di passaggio

Cardoselli 6: anche lui alle prese con le scorie post covid, svolge con diligenza il suo compito in mezzo. Bene come sempre in fase di accompagnamento all’azione, da sottolineare un filtrante che Paloschi legge forse in ritardo (dal 64’ Guberti 6: da mezzala trova qualche interessante linea di passaggio, stavolta manca la giocata risolutrice)

Favalli 6: la sua spinta non manca mai, peccato oggi sia meno preciso del solito quando arriva a crossare

Paloschi 5,5: lasciato troppo solo là davanti, partita generosa anche se potrebbe essere maggiormente nel vivo del gioco (dal 76’ Karlsson sv)

Disanto 5,5: partita sottotono per quello che è stato il suo rendimento in stagione. Ci mette impegno ma commette qualche errore di troppo, pecca anche di precisione sui tanti calci piazzati avuti a disposizione (dal 76’ Caccavallo sv)

(Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol – Foto: ACN Siena