Le pagelle di Pisa-Siena a cura di Federico Castellani

PANE    7

Mai seriamente impegnato. Disbriga ogni intoppo con sicurezza e mostra come al solito un gran rinvio. Libero aggiunto.

BRUMAT 6,5

Buona prestazione. Attento in fase difensiva si produce in infinite sovrapposizioni in fase di attacco. Volenteroso

D’AMBROSIO 7

Grande prestazione. Il temibile Eusepi non ha avuto chanche serie. Duetta in scioltezza con il compagno di reparto. Sicuro

SBRAGA   7

Si conferma nelle sue doti già mostrate all’esordio. Gioca sempre in sicurezza e non disdegna qualche bel rilancio alla Bonucci…. passatemi il paragone! Sicurezza

IAPICHINO 6,5

Migliora in fase difensiva dove non si concede svolazzi. Fa una partita accorta e, seppur sporadicamente, si propone con cross tagliati alla sua maniera.

VASSALLO 6,5

La solita partita di grande generosità. Corre, contrae e riparte. Una zanzara anche se ogni tanto gigioneggia in qualche ripartenza invece di lanciare negli spazi. Corridore

DAMIAN 7,5

Il migliore. Rispetto alla prestazione precedente svolge il suo compito con autorità presidiando la metà campo, non sbagliando quasi mai un appoggio , cercando di aprire il gioco a destra e a sinistra con alcune aperture pregevoli. E ora? Come si fa con Cruciani in stand by?? Ottimo.

BULEVARDI 7

Sarà perché mi piacciono i mediani ma questo è tanta roba. Raramente gli ho visto sbagliare un anticipo o fuori posizione. Un martello.

CRISTIANI 6,5

Partecipa alla manovra corale con spunti allargandosi spesso in attesa del pallone giusto che solo per pochissimi centimetri non gli arriva. Complice una difesa neroazzurra spaventata e oltremodo guardinga.

NEGLIA 6,5

In netta ripresa. Partecipa alla manovra e bracca da vicino intelligentemente Lisuzzo in attesa di una sua mossa falsa. Da notare una sua ripartenza in cui si fa beffe della retroguardia pisana tagliando il campo e cercando l’assist per Marotta anticipato di un soffio. Peccato per quel tap- in che solo per mera sfortuna non centra la porta e il goal .  Nessun dubbio: Bravo

MAROTTA 7

Il nostro idolo si sacrifica per la squadra. Delizia la platea con sapienti sovrapposizioni e copre l’intera tre quarti. Forse questo gioco lo porta fuori l’area ma comunque appena ha la palla giusta non ci pensa due volte e solo un grande intervento del portiere gli nega la gioia del goal. Scatenato.

GUBERTI 6,5

Il Migna lo getta giustamente nella mischia anche se e’ bianconero da meno di 48 ore. E lui, dopo qualche minuto interlocutorio presenta il suo biglietto da visita producendosi in un tunnel nell’area avversaria che ci fa spellare le mani con un” ohhhh” della curva pisana terrorizzata. Fuori quota.

LESCANO SV

Altra coraggiosa e intraprendente mossa del Mister. Dentro il gaucho e cambiamo schema. Cerca di darsi da fare ma la partita oramai volgeva al termine e non ci da’ modo di apprezzarne le sue sicure qualità.

GUERRI SV

 2 minuti per saggiamente portare a casa un immeritato pareggio. Del Pisa.

Cosa va

C’è da stropicciarsi gli occhi. Erano anni che non vedevamo tale determinazione, tecnica, qualità, tattica a questi livelli.  Segno che chi di dovere ha lavorato bene nelle scelte. I tifosi escono entusiasti del gioco espresso e della personalità di tutto lo staff: giocatori e allenatori compresi. Anche se potrebbe essere troppo presto lasciateci sognare…I tifosi vivono anche di questo please! Grazie ragazzi.

Cosa non va

Più cattiveria sotto porta. Qualche calcio d’angolo sprecato ma sono inezie. Mi sto violentando a cercare difetti. Potevamo vincere se solo la palla fosse rotolata una volta in fondo al sacco. Ma a fronte di queste prestazioni, in questo campo, contro questa tifoseria meravigliosa e contro questa squadra osannata ad agosto come sicura schiaccia sassi costretta a ben 5 cambi per cambiare l’inerzia del match , è come cercare il pelo nell’uovo. Per ora solo applausi e cori per il Siena.

Fonte:FOL