Le pagelle di Ostiamare-Siena

Narduzzo 5,5: non perfetto su alcune uscite. Intuisce l’ennesimo rigore ma stavolta non riesce il miracolo

Ilari 4,5: fa una fatica tremenda nel ruolo di braccetto destro, infatti Mastropietro gli va via in continuazione. L’espulsione nasce da un suo stesso errore

Farcas 5,5: si difende come può, al centro del reparto paga un po’ di inesperienza ma fa il possibile per non naufragare

Ruggeri 5: il rigore causato lascia molti dubbi, ma soffre come tutta la retroguardia le fiammate del tridente lidense

Gibilterra 5,5: si deve abbassare troppo a ricevere il pallone, finisce a fare il terzino a piede invertito dopo che il Siena si trova in 10

Agnello 5: irriconoscibile, grande passo indietro rispetto alle ultime prove (dall’80’ Mahmudov 4,5: pochi minuti dove però è perfino dannoso, sbagliando la punizione da cui nasce il 3-1)

Bani 5: spaesato, impreciso, confuso. Una delle sue peggiori prove in bianconero (dal 61’ D’Iglio 6: gli bastano pochi minuti per prendere in mano le chiavi del centrocampo, alla fine è uno dei pochi a non demeritare)

Haruna 5: non ripete la buona prestazione di domenica, fatica a trovare le misure e non si fa quasi mai vedere (dal 61’ Sare 6: buon impatto con la gara, propizia anche il gol del 2-1)

Martina 6: propositivo, uno degli ultimi a crederci. Fa pure ammonire due avversari, difficile chiedergli di più

Guidone 6,5 (il migliore): è da una sua iniziativa che il Siena trova la scintilla per imbastire una reazione. Ma da solo non basta

Orlando 5: esordio rivedibile, non è mai nel vivo del gioco (dal 67′ Mignani 6: entra bene in gara e dimostra di avere maggiore feeling con Guidone rispetto al suo compagno di reparto)

(Ingrosso-Fanetti)

Fonte: Fol