Le pagelle di Olbia-Siena

Lanni 6: oggi non corre grandi pericoli, però è attento nel primo tempo quando sbarra la strada a Udoh

Crescenzi 6,5: l’emergenza in difesa lo costringe a giocare per tutti i novanta minuti sebbene avesse pochi allenamenti sulle gambe, per questo è premiato con un mezzo voto in più. Sempre concentrato, dalle sue parti il Siena non rischia

Dumbravanu 6: come il compagno di reparto non va mai in difficoltà sebbene Ragatzu e Udoh siano due clienti scomodi

Favalli 6: per scelta di Padalino è costretto a rimanere molto più bloccato rispetto al solito, per cui in avanti non lo si vede quasi mai. Difensivamente svolge il suo compito

Laverone 6: gara diligente e con qualche spunto interessante, non scontato visto che anche lui non sta mai rifiatando

Cardoselli 6: disputa una discreta partita al pari degli altri, ma l’errore di valutazione sul contropiede di inizio ripresa è da matita rossa

Pezzella 6,5 (il migliore): quando c’è lui in campo è tutto un altro Siena. Gestisce al meglio le operazioni e facilita le giocate dei compagni, sfortunato dopo essersi costruito un tiro a centrare in pieno una pozzanghera (dall’81’ Bani sv)

Guillaumier 6: buon primo tempo, in cui sfiora anche la rete se non fosse per il muro della difesa dell’Olbia. Prova sempre a cercare un guizzo vincente, deve aggiustare la precisione

Guberti 6: molto sacrificato anche oggi, però si disimpegna bene. Con lui in campo la squadra sembra comunque risentirne in positivo

Caccavallo 6,5: nella prima frazione i pericoli passano quasi tutti dai suoi piedi. Non dà punti di riferimento, svariando da destra a sinistra senza soluzione di continuità

Ardemagni 6: qualche passettino in avanti rispetto alle ultime sfide, è bravo quando scappa a Brignani e per poco non guadagna un rigore. Ancora precaria la condizione fisica (dall’81’ Fabbro sv)

(Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol – Foto: ACN Siena