Le pagelle di Lecco-Siena a cura di Federico Castellani

CONFENTE 7

Attento a neutralizzare le offensive lombarde non sbaglia intervento e si conferma almeno per ora di affidamento

PANIZZI 6

Il centrale mancino fa il suo esordio e, anche se un po' titubante all’inizio, offre nel complesso una prestazione attenta. 

MIGLIORELLI 6

Meno esplosivo delle precedenti gare perché sembra avere sempre un occhio dietro. Diligente 

BARONI 6

Conferma le impressioni del suo esordio presidiando l’area senza grandi sbavature. Forse nel primo tempo si lascia sfuggire un attaccante che di testa, in mezzo all’area poteva farci male

D’AMBROSIO 6

Si limita a non commettere errori e forma una buona coppia di centrali con Baroni anche se, in certi momenti, potrebbe essere più leader e imporsi maggiormente in difesa

GERLI 6

Lavora di appoggio con la consueta intelligenza e praticità sbagliando pochissimo, e non è una novità, anche se si fa vedere poco in fase di costruzione. Viene sostituito giustamente per fare spazio a Bentivolglio. 

ARRIGONI 7

Supplisce alla poca fase costruttiva del compagno e sembra trovarsi a meraviglia in un centrocampo più folto. E poi non fallisce, da buon killer, il raddoppio.

OUKKADA 6,5

In fase di spinta è un treno. Un po' meno in fase di interdizione e copertura con qualche ingenuità ma buona prestazione

DA SILVA 7

La tecnica non gli manca e nemmeno la prestanza. Fa un ottimo primo tempo a parte qualche leggerezza che fanno parte del suo bagaglio. Viene sostituito a sorpresa nella ripresa forse per un acciacco e perdiamo un po' a centrocampo.

CAMPAGNACCI 6

Entra nel suo ruolo e dà una mano a centrocampo lottando. Peccato per un goal che poteva chiudere la partita anzitempo sparando forte ma dritto per dritto nell’unico modo in cui il portiere poteva opporsi

SERROTTI 6

Corre molto e non si risparmia anche se ogni tanto il passaggio è molto impreciso e fa venire qualche brivido.

CESARINI 7,5

Fa un goal dei suoi. Bellissimo. Una spina nel fianco dei brianzoli che proprio non lo reggono. Si esalta in una punizione alla Aramu e solo la traversa grazia il Lecco. Si inventa anche rifinitore e lancia in profondità Polidori per uno di quei palloni che i centroavanti prediligono anche se poi l’attaccante senese si attarda e si fa recuperare. Esce giustamente.  Basta e avanza per decretarlo il migliore.

POLIDORI 6

Sei di stima. Fallisce un ottimo suggerimento facendosi recuperare e cerca di essere utile ma ancora deve dimostrare molto

BENTIVOGLIO sv

Entra a far minutaggio e si vede che ancora ne ha bisogno. Lo aspettiamo perché non è da mettere in dubbio.

GUIDONE SV

Qualche sportellata e maggiore sacrificio ma non incide.

COSA VA

Finalmente un modulo diverso con un centrocampo meno palleggiatore e più tonico e strutturato. Vittoria indiscutibile in considerazione dei goal sbagliati di un soffio, della doppia marcatura e della traversa piena. Un Cesarini così sembra fuori categoria sinceramente.

COSA NON VA

Cambiare modo di schierarsi è un atto di coraggio e umiltà che va lodato a prescindere. Ma ovviamente va rodato e in difesa ancora spesso si balbetta e si fa fatica ad uscire offrendo gratuitamente palloni con leggerezze che possono metterci in difficoltà. Soprattutto quando ci si ostina ad uscire palla al piede con fraseggi insistiti contro una squadra, magari inferiore tecnicamente, ma che ovviamente schiuma di pressing sul portatore.  Manca ancora un leader dietro che detti i tempi e tranquillizzi il reparto. Poi cominciamo ad esserci. Se la punta sfrutta a dovere quello che deve fare di mestiere possiamo chiuderle molto prima.

Fonte: FOL