Le pagelle di L’Aquila-Robur Siena a cura di Federico Castellani

MONTIPO’ 7,5
Come al solito fra i migliori. Salva il risultato con almeno due grandi interventi degni di altri categorie.

PARAMATTI 7
Sicuro e determinato controlla egregiamente l’elemento più insidioso dell’Aquila.

MASULLO 6
Corre molto ma fa tanta confusione. Dalla sua parte in attacco non si vede quasi mai.

BEYE 7
Si disimpegna senza tanti fronzoli spazzando ed entrando con decisione ogni volta.

PELLEGRINI 7
Una spina nel fianco per gli abruzzesi. Oltre il goal, per la verità fortunoso, spinge con continuità sulla sua fascia .

BURRAI 7,5
Buona partita per il centrocampista bianconero. I ritmi blandi lo esaltano e offre bei cambi di campo e qualche lancio pregevole. Oltretutto offre buona copertura in fase di contrasto. Il migliore.

OPIELA 6,5
Il motorino bianconero corre tutta la partita offrendo più copertura che iniziative permettendo a Burrai di gestire il centrocampo con più calma.

LAVISTA 6
Partita un po’ sottotono ma sempre insidioso quando riesce a liberarsi .Da notare solo un paio di conclusioni e una bella apertura. La sua prestazione finisce qui.

YAMGA 6
Si vede più in copertura che in attacco. Avrebbe spazi importanti ma non riesce quasi mai a innescare la sua proverbiale velocità e progressione.

DE FEO 6
Un po’ fumoso come spesso gli capita. Il funambolo senese quasi mai riesce a produrre un’azione insidiosa

ROZZI 6
Parte benino dandosi tanto da fare. Poi si spegne e si mostra un po’ acerbo anche per queste categorie.

BORON sv
Entra per dare velocità ma si limita a controllare la sua fascia.

BASTONI sv
Finalmente in campo. Avrebbe anche un’occasione importante per bagnare il suo rientro ma forse la condizione è completamente da recuperare- Comunque bentornato Simone.

TORELLI SV
Pochi minuti per perdere tempo e portare a casa il risultato comunque importante.

Cosa va
La vittoria. L’ennesima fuori casa. Un po’ fortunosa per la verità ma in ogni caso importantissima sia per l’ambiente sia per la squadra stessa e suoi interpreti che stasera sono scesi in campo e senza patemi pur privi dei suoi Senatori fuori causa per infortuni vari.

Cosa non va
Stasera tutto sommato siamo riusciti a portare a casa la vittoria e sfruttare gli episodi a nostro favore. Peccato avere sbagliato almeno due facili occasioni sotto rete che avrebbero chiuso la faccenda almeno 20 minuti prima; ma forse sarebbe stato una punizione persino troppo severa per i derelitti abruzzesi.

Fonte: Fol
Foto: Di Pietro (La Nazione)