Le pagelle di Cesena-Siena

Lanni 6: chiude la porta ai tentativi del Cesena nel primo tempo, facendosi trovare sempre attento soprattutto sulla conclusione di Steffé. In occasione del gol subito legge forse in ritardo la traiettoria

Mora 6: meglio rispetto alle prove incolore delle ultime gare. Dietro contiene con relativa tranquillità e finalmente torna ad affacciarsi in avanti con qualche folata (dall’82’ Varela sv)

Conson 6: non bada molto per il sottile come suo solito, anche se in un paio di occasioni sbaglia l’intervento, in una di queste costringe Milesi a spendere un giallo su Bortolussi

Milesi 6: dà meno sicurezza rispetto ad altre volte, ma complessivamente la sua prova è sufficiente

Farcas 6: torna titolare da terzino, e assolve ai suoi compiti difensivi con tranquillità e disinvoltura nel primo tempo, chiudendo ogni tentativo di Tonin. In occasione della rete si stacca da Zecca quando vede che il pallone lo scavalca, ma non ha modo di rinvenire sull’accorrente Candela

Disanto 6: da calcio da fermo disegna alcune parabole interessanti che però non vengono tramutate in potenziali occasioni. Meglio nel primo tempo, quando va spesso via al suo diretto marcatore

Acquadro 5,5: tra i migliori fino al momento dell’espulsione, che si materializza dopo aver preso due cartellini decisamente evitabili. Forma con Bani una diga difficile da perforare, spesso è lui a far ripartire l’azione

Bani 6: prova di carattere con la fascia da capitano al braccio. Mette la solita dose di generosità al servizio dei compagni, sbaglia solo un po’ troppo a livello tecnico

Peresin 5,5: paga forse lo scotto dell’esordio da titolare, in uno stadio suggestivo e in un contesto di squadra non facile. Ci mette impegno ma senza grandi risultati. Esce per crampi (dal 59’ Guberti 5: troppi passaggi sbagliati per uno come lui, e poi ha il demerito di non seguire Candela in occasione della rete del vantaggio del Cesena)

Montiel 5,5: troppo poco nel vivo dell’azione, con le sue qualità dovrebbe incidere maggiormente nel gioco di squadra. Paga a livello fisico la prestanza dei centrali del Cesena (dal 74’ Cardoselli 6: entra e si piazza tra le linee cercando di dare maggiori soluzioni ai compagni, facendosi vedere con continuità in avanti)

Karlsson 5,5: non molti palloni toccati, nel primo tempo è penalizzato dall’atteggiamento votato più al contenimento di tutta la squadra. Esce dopo quarantacinque minuti (dal 46’ Conti 6: non giocava da tempo immemore e tutto sommato fa quello che può battagliando contro la difesa meno battuta del girone, producendosi in alcune sponde e aprendo varchi ai compagni)

(Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol – Foto: ACN Siena