Le pagelle di Carrarese-Siena

Lanni 6: sulle reti è incolpevole, fa quello che può deviando con un gran colpo di reni il colpo di testa di Doumbia

Mora 5,5: un suo contrasto aereo ben fatto dà il là al vantaggio bianconero, dopo l’intuizione di essere rimasto in fase offensiva. Nel corso della gara è sempre attento dietro, anche se in occasione del 2-1 forse poteva fare qualcosa in più anche lui

Terzi 5: una giornata no dopo un mese di buon livello. Si perde Giannetti sul cross di Doumbia che porta al 2-1, poi eccede nella ricerca della verticalizzazione in avanti e cestina qualche palla di troppo in fase di impostazione

Dumbravanu 5: in sofferenza là dietro. Quando Doumbia lo costringe ad allargarsi perde spesso le distanze con il reparto, e sulla rete di Figoli è troppo statico quando si fa puntare da Energe

Laverone 6: rientra dopo un turno di stop ed è bravo a dosare le energie giocando la solita partita intelligente ed attenta. Anche un bel filtrante per Disanto che per poco non si tramuta in gol

Pezzella 5,5: qualche miglioramento rispetto alla sfida di Chiavari. È meno confusionario e tenta anche la sortita personale, ma è ben lontano dal rendimento che è in grado di offrire ed a cui aveva abituato (dal 64’ Meli 5,5: non riesce ad incidere, da uno con le sue caratteristiche ci si aspetta un impatto maggiore sulla partita)

Guillaumier 6,5: la sua miglior prestazione in bianconero fino ad oggi. Molto bene soprattutto in fase di interdizione, specialmente nella prima frazione dove chiude ogni varco. Migliora anche l’intesa con i compagni: in alcune circostanze riesce a cucire il gioco e a farsi spazio per la conclusione da fuori (dal 75’ Bianchi sv)

Disanto 6,5: gli è mancata solo la rete, all’interno di una gara in cui prima da esterno di centrocampo e poi riportato in attacco mette continuamente in ambasce la retroguardia carrarina, che in velocità non è mai in grado di contenerlo

Caccavallo 6,5: alla seconda trasferta da titolare gioca un’altra buona partita, al netto della grande rete con cui apre le marcature. Si rende spesso pericoloso puntando il suo diretto avversario, sfiora anche il raddoppio con una punizione ben calibrata. Esce per crampi (dal 59’ Favalli 6: arriva un paio di volte sul fondo ma senza riuscire a trovare la giocata giusta. Un buon lancio per mettere in moto Disanto e poco più)

Paloschi 5,5: anche oggi non ha grandi occasioni per poter pungere. Gestisce bene qualche ripartenza facendo da punto di appoggio alla squadra, ma vorremmo vederlo più coinvolto negli ultimi sedici metri (dal 75’ Ardemagni sv)

Fabbro 5,5: parte bene ma pian piano si affievolisce, non riuscendo a creare presupposti pericolosi se non con un paio di traversoni dal lato sinistro (dal 64’ Cardoselli 5,5: stesso discorso fatto per Meli, anche il suo ingresso serve a ridisegnare lo schieramento in campo ma non basta a spostare gli equilibri)

(Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol – Foto: ACN Siena