Le pagelle del Fedelissimo online

FARELLI 6 – Partita positiva la sua, che non fa rimpiangere nè Brkic nè Pegolo, a riprova che quest’anno fra i pali la squadra di Sannino, qualunque cosa accada, è in buone mani.
PESOLI 5 – Prestazione eccellente macchiata dall’autorete che ha riaperto i giochi.
CONTINI 6.5 – Sicurezza da parte del centrale bianconero che, anche oggi, ha dato prova di grande precisione negli interventi e di ottimo senso della posizione.
BELMONTE 6 – Partita discreta impreziosita da un ottimo salvataggio su colpo di testa di Cavani.
ANGELO 6 – Cresce alla lunga, ma non è costante e talvolta soffre troppo le ripartenze avversarie. Grave errore quando non butta fuori la palla con Brienza a terra, da li nascerà l’azione del gol del Napoli
D’AGOSTINO 6.5 – Faro del centrocampo, non brilla nel primo tempo, mentre nella ripresa aumenta il ritmo e piazza il gol del 2 a 0. Recupera tanti palloni grazie al suo senso della posizione.
GAZZI 6.5 – Difesa solida quella del Siena, merito anche di Gazzi, che a centrocampo dà sempre una mano eccezionale al reparto arretrato.
ROSSI 7 – Spesso deludente quando impiegato in campionato, questa sera si è riscattato, da padrone della fascia, annullando Maggio, e concedendo l’assist vincente per D’Agostino.
REGINALDO 7 – (Il migliore) Come per Rossi, anche lui di solito poco brillante ed incisivo in campionato, ha avuto modo di ritagliarsi la sua serata di gloria, aprendo le marcature con un grandissimo gol e conducendo la partita con autorità.
GIORGI 6.5 – Entra quando le forze del Siena si stanno esaurendo da linfa vitale al centrocampo in affanno nella fase finale.
MANNINI 6 – Gioca bene , precisione nei lanci, l’assist decisivo per Reginaldo meriterebbe sette se non si macchiasse della sceneggiata con Sannino alla sua sostituzione avvenuta quando era in carenza di fiato.
BRIENZA 6 – Entra in campo nel momento topico della gara ma non da il suo consueto apporto nel far ripartire la squadra.
BOGDANI 6 – Gioca di sponda, come unica punta, fa salire la squadra, lotta su tutti i palloni esce stremato.
LARRONDO 5 – Non si nota la differenza al suo ingresso.
SANNINO 7 – Ha fatto giocare le riserve che si erano conquistate la semifinale , motivandoli al massimo, ed ottenendo indietro una prestazione di carattere, che fa sperare nella realizzazione del miracolo. Forse considerando che il Napoli schierava tutti i titolari Destro in panchina non avrebbe fatto scomodo.

Fonte: Fedelissimo online