LE PAGELLE del Fedelissimo Online

Curci 6,5: Compie interventi decisivi in più di un’occasione, salva due reti già fatte e sul goal non ha colpe specifiche.

Rosi 6+: Sta migliorando di partita in partita e anche oggi ha mandato segnali incoraggianti. Moto perpetuo sulla fascia di competenza si difende con onore sia in fase difensiva che in sovrapposizione.

Brandao 6: Ha assunto il comando della difesa. Gioca spesso d’anticipo sia su Miccoli che su Cavani, non compiendo errori rilevanti. Aiuta spesso il compagno di reparto Terzi.

Terzi 5: Ci dispiace, ma non ci siamo. Alterna cose buone (poche) ad errori da matita rossa (tanti). Si fa piccionare da Cavani sulla rete dopo che, pochi minuti prima un suo errore non era stato sfruttato da Bresciano.

Del Grosso 6.5: Battaglia sulla sua fascia con grinta e continuità. Pochi errori in fase difensiva e tanta pregevole spinta in fase avanzata. Colpisce un palo che grida vendetta.

Jarolim 6: Il soldatino disputa una partita secondo gli standard a cui ci ha abituato. Difficilmente sarà da 7, quasi mai da 5.  Il suo lo fa sempre, senza acuti e senza stecche.

Codrea 5: Siamo tra gli estimatori del romeno, ma oggi ha disputato una partita sotto tono, mancando in dinamismo e fosforo.

Ekdal 6+: Prova a velocizzare il gioco, ma il terreno lo frena. Sempre battagliero, prova ad inventare qualcosa senza grandi acuti. Manca ancora di esperienza, ma questa si acquisisce solo giocando.

Ghezzal 6=: Non demerita sacrificandosi nell’ennesimo ruolo che è chiamato a ricoprire in questo campionato, rientra e riparte continuamente fornendo anche qualche pallone interessante, ma non incide come servirebbe.

Calaiò 5: Sarà stata l’aria di casa, ma il centravanti bianconero non ha disputato una buona partita. I difensori del Palermo gli mettono subito la museruola ma lui fa poco per liberasene.

Paolucci 6,5: Entra e subito crea qualche problema ai rosanero. Dopo una rovesciata maligna si fa notare per le sue continue percussioni e la costante presenza ai limiti dell’area piccola. Fornisce un buon pallone a Maccarone.

Maccarone 7+: Ancora una prova maiuscola del Gladiatore. Gioca una partita intensa tentando la rete in parecchie occasioni. Il migliore e non è una novità.

Rossi s.v. : Per lui un’altra presenza, ma il tempo concessogli non concedeva tante possibilità.

Fini 5,5: In campo per venti minuti, ma non lascia il segno.  

Malesani 6,5: La squadra è radicalmente trasformata nella testa e nel gioco e il merito deve essere ascritto all’allenatore veneto. Il Siena, finalmente, è una squadra e anche oggi ha lasciato il terreno di gioco con tanti rimpianti per il risultato. Ci crede ed è motivato. Forza Alberto.

Tifosi 10: I 20 coraggiosi che sono andati fino a Palermo, con l’attuale posizione di classifica e con le condizioni meteorologiche di queste ultime ore meritano il plauso da parte di tutti.

 

arbitro Gervasoni 6=: partita tranquilla, ma con qualche lamentela da ambo le parti. I palermitani hanno invocato un rigore, i senesi pure, ma forse ha avuto ragione lui a non concederne nessuno, anche se Ghezzal ha rischiato di rimanere nudo per la seconda volta in questo campionato.

 

Fonte: Fedelissimo Online