Le pagelle del Fedelissimo online a cura di Federico Castellani

VIOLA SV
Mai chiamato in causa . Sul goal nulla può.

CASON 6,5
Partita tutto sommato tranquilla sopra la sufficienza.

NOCENTINI 6
Idem come sopra. Forse avrebbe potuto spingere anche un po' di più in considerazione dell'inconsistenza dell'attacco avversario

RASCAROLI 5,5
Ancora con il freno a mano tirato. Sbaglia una buona occasione nel 1° tempo sparacchiando addosso al portiere mentre avrebbe dovuto fare di più e meglio. La catena di destra stenta un po'

COLLACCHIONI 5
Peccato per l'errore gravissimo in disimpegno difensivo, inaspettato da uno della sua esperienza.

VARUTTI 6,5
Uno dei più insidiosi e continui anche se spesso spreciso .Con Titone in tandem offre buoni spunti

TITONE 7
Partita generosa come al solito. Da una sua folata il goal bellissimoche ci rimette in pista. Ne sbaglia però altrettanti più facili. Il migliore comunque complessivamente.

RIVA 5,5
Continua l'involuzione di questo giocatore che sembra essere lento e poco preciso ultimamente. Viene giustamente sostituito.

CROCETTI 5
Purtroppo pare sentire il peso dell'inconsistenza dell'attacco. Sbaglia una facilissima occasione di contro balzo solo davanti al portiere (ricorda un pò il goal di Polidori) che avrebbe dato una svolta positiva. Spesso fuori posizione non riesce mai a rendersi determinante come invece ci si aspetterebbe da un centravanti.

MININCLERI 5
Lento e lezioso. Spesso fuori dall'azione offre una prestazione impalpabile.

SANTONI 6
Entra e vivacizza la manovra. Però anche lui stavolta rimane incastrato nella manovra bianconera mai troppo fluida. Però per lo meno si va più in verticale.

DIOMANDE' 6,5
Come al solito parte un po' confusionario. Poi si assesta e offre qualche bello spunto. Come mediano recupera e argina cercando di rilanciare ma il passaggio non è sempre quello preciso.

ZANE 7
Sembra l'unico giocatore in grado di fare cambi di campo eleganti che disorientano le difesa arcigne come quella di stasera. Buona prova.

RUSSO SV
Entra alla fine e non ha spazio per farsi apprezzare.

COSA VA
Come al solito il cuore e la voglia di far bene difronte al loro pubblico numeroso e appassionato come al solito e inconsueto per queste categorie. Una bella reazione al goal in un momento che avrebbe potuto farci molto male. Anche la condizione atletica sembra reggere a questo punto.

CASA NON VA
Forse le troppe aspettative e la voglia di spaccare il mondo giocano brutti scherzi. Siamo arrembanti ma senza ordine e talvolta, come in occasione del goal degli amiatini, un po' superficiali. E poi quel maledetto vizio di sbagliare occasioni su occasioni. Una montagna che spesso partorisce un topolino.

Federico Castellani

Fonte: Fedelissimo online