Le norme per l’ammissione alla Lega Pro 2015/2016: i criteri sportivi e organizzativi

Il Consiglio Federale – visti gli artt. 8 e 27 dello Statuto in materia di Sistema delle Licenze Nazionali  ha deliberato in data 27 aprile di approvare il Sistema delle Licenze Nazionali per l’ammissione al Campionato Professionistico di Lega Pro 2015/2016. Le società, per partecipare al Campionato di Divisione Unica stagione sportiva 2015/2016, devono ottenere la Licenza Nazionale e a tal fine devono effettuare gli adempimenti di seguito trascritti in relazione ai criteri legali ed economico-finanziari, ai criteri infrastrutturali ed ai criteri sportivi e organizzativi

Di seguito quello relativo ai criteri sportivi e organizzativi

TITOLO III): CRITERI SPORTIVI E ORGANIZZATIVI

Le società della Divisione Unica devono, entro il termine del 25 giugno 2015, osservare i seguenti adempimenti:

1) depositare, anche a mezzo fax o posta elettronica certificata, presso la Commissione Criteri Infrastrutturali e Sportivi-Organizzativi dichiarazione sottoscritta dal legale rappresentante della società contenente per la stagione sportiva 2015/2016:

a) l’impegno a partecipare al Campionato Berretti;

b) l’impegno a partecipare ai Campionati Nazionali Allievi e Nazionali Giovanissimi;

c) l’impegno a partecipare ai Campionati e/o Tornei Ufficiali Esordienti e Pulcini anche con squadre giovanili appartenenti a società legate a quella richiedente la Licenza Nazionale da un accordo di collaborazione/affiliazione valido per la stagione sportiva 2015/2016. In tal caso alla dichiarazione d’impegno dovrà essere allegata una scheda informativa riguardante le società affiliate corredata da copia dei medesimi accordi;

d) l’impegno a tesserare per le categorie Allievi Nazionali, Giovanissimi Nazionali, Esordienti e Pulcini tecnici in possesso almeno della qualifica di Allenatore di Giovani-UEFA Grassroots C Licence. In caso di accordo di collaborazione/affiliazione valido per la stagione sportiva 2015/2016 per la partecipazione ai Campionati e/o Tornei Ufficiali Esordienti e Pulcini, la società legata a quella richiedente la Licenza Nazionale dovrà tesserare tecnici in possesso almeno della qualifica di Allenatore di Giovani-UEFA Grassroots C Licence;

e) l’impegno a promuovere e sostenere l’istruzione dei giovani calciatori;

f) l’impegno a partecipare con almeno un rappresentante dei propri calciatori o degli allenatori o con un dirigente della società agli incontri organizzati dalla F.I.G.C. con gli arbitri, per favorire lo scambio di informazioni e opinioni sugli aspetti tecnico-disciplinari;

g) l’impegno a partecipare al programma contro il razzismo predisposto dalla F.I.G.C., di concerto con la Lega competente;

h) l’impegno a partecipare ad almeno due incontri organizzati dalla F.I.G.C. sul tema della tutela della salute e della lotta al doping;

i) l’impegno a partecipare ad una giornata organizzata dalla F.I.G.C. sul tema della corruzione nel mondo del calcio e delle scommesse sportive;

l) l’impegno a far partecipare i calciatori, gli allenatori e i dirigenti del settore giovanile (almeno categorie Berretti e Allievi Nazionali) ad uno specifico programma di formazione sui temi dell’integrità e della lotta alla corruzione nel calcio, con particolare riferimento alle scommesse sportive;

m) l’impegno a far partecipare il Responsabile del Settore Giovanile ad almeno un incontro organizzato dalla F.I.G.C. sul tema dei giovani calciatori, dei vivai e dell’organizzazione dei settori giovanili.

L’inosservanza del termine del 25 giugno 2015, costituisce illecito disciplinare ed è sanzionata, su deferimento della Procura Federale, dagli organi della giustizia sportiva, con l’ammenda non inferiore ad euro 10.000,00.

In caso di ottenimento della Licenza Nazionale l’inosservanza degli impegni assunti con la dichiarazione di cui al punto 1), lettere a), b), c), d), e), f), g), h), i), l) e m) costituisce illecito disciplinare ed è sanzionata, su deferimento della Procura Federale, dagli organi della giustizia sportiva, per ciascun inadempimento con l’ammenda non inferiore ad euro 20.000,00.

2) Depositare, anche a mezzo fax o posta elettronica certificata, presso la Commissione Criteri Infrastrutturali e Sportivi-Organizzativi dichiarazione sottoscritta dal legale rappresentante della società contenente per la stagione sportiva 2015/2016:

a) l’impegno a depositare, entro il termine del 31 luglio 2015, attestazione del Settore Tecnico della F.I.G.C. relativa al tesseramento, di un allenatore responsabile della prima squadra e di un allenatore in seconda;

b) l’impegno a depositare, entro il termine del 31 luglio 2015, attestazione del Settore Tecnico della F.I.G.C. relativa al tesseramento del Medico Responsabile Sanitario nel rispetto delle previsioni federali e del Regolamento del Settore Tecnico. Ai sensi del Regolamento del Settore Tecnico, durante le gare che riguardano la prima squadra, il Medico Sociale addetto alla squadra dovrà necessariamente essere il Medico Responsabile Sanitario della società o altro medico sociale tesserato per la società che sia stato delegato per iscritto dal Responsabile Sanitario e dalla società;

c) l’impegno a depositare, entro il termine del 31 luglio 2015, attestazione del Settore Tecnico della F.I.G.C. relativa al tesseramento, di almeno un Operatore Sanitario della prima squadra;

d) l’impegno a depositare, entro il termine del 31 luglio 2015, attestazione del Settore Tecnico della F.I.G.C. relativa al tesseramento, di almeno un Preparatore Atletico della prima squadra;

e) l’impegno a depositare, entro il termine del 31 luglio 2015, la scheda informativa riguardante il Delegato e il Vice Delegato per la sicurezza della società, con l’indicazione delle principali funzioni e responsabilità dello stesso, corredata dai documenti relativi alla nomina e al possesso dei requisiti previsti dal D.M. 8 agosto 2007 e successive modifiche in materia di organizzazione e servizio degli steward negli impianti sportivi;

f) l’impegno a depositare, entro il termine del 31 luglio 2015, la scheda informativa riguardante gli Assistenti di Stadio/Steward e le modalità di reclutamento e formazione degli stessi ai sensi del D.M. 8 agosto 2007 e successive modifiche;

g) l’impegno a depositare, entro il termine del 31 luglio 2015, la scheda informativa riguardante il Delegato della società ai rapporti con la tifoseria, con l’indicazione delle principali funzioni e responsabilità dello stesso;

h) l’impegno a depositare, entro il termine dell’1 settembre 2015, attestazione del Settore Tecnico della F.I.G.C. relativa al tesseramento, di un allenatore responsabile della squadra partecipante al campionato Berretti;

i) l’impegno a depositare, entro il termine dell’1 ottobre 2015, la scheda informativa riguardante il Dirigente Responsabile della Gestione della società, con l’indicazione delle principali funzioni e responsabilità dello stesso, corredata dai documenti relativi alla nomina e al conferimento dei poteri;

l) l’impegno a depositare, entro il termine dell’1 ottobre 2015, la scheda informativa riguardante il Segretario Generale/Sportivo della società, con l’indicazione delle principali funzioni e responsabilità dello stesso;

m) l’impegno a depositare, entro il termine dell’1 ottobre 2015, la scheda informativa riguardante il Responsabile Amministrazione, Finanza e Controllo della società, con l’indicazione delle principali funzioni e responsabilità dello stesso. La figura può essere acquisita in outsourcing. Il Responsabile Amministrazione, Finanza e Controllo deve essere in possesso di una delle seguenti qualifiche: iscrizione all’Albo dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili; iscrizione nel Registro dei Revisori Legali; aver maturato una specifica esperienza professionale di almeno tre anni;

n) l’impegno a depositare, entro il termine dell’1 ottobre 2015, la scheda informativa riguardante il Responsabile Ufficio Stampa della società, con l’indicazione delle principali funzioni e responsabilità dello stesso. La figura può essere acquisita in outsourcing. Il Responsabile Ufficio Stampa deve essere in possesso di una delle seguenti qualifiche: iscrizione all’Ordine dei Giornalisti; aver maturato una specifica esperienza professionale di almeno un anno nel settore dei media;

o) l’impegno a depositare, entro il termine dell’1 ottobre 2015, la scheda informativa riguardante il Responsabile Marketing/Commerciale della società, con l’indicazione delle principali funzioni e responsabilità dello stesso. La figura può essere acquisita in outsourcing;

p) l’impegno a depositare, entro il termine dell’1 ottobre 2015, la scheda informativa riguardante il Responsabile del Settore Giovanile della società, con l’indicazione delle principali funzioni e responsabilità dello stesso. Il Responsabile del Settore Giovanile deve essere in possesso di una delle seguenti qualifiche: UEFA B o qualifica valida equivalente riconosciuta dalla UEFA; allenatore di base (ai sensi del regolamento del Settore Tecnico); direttore sportivo che abbia maturato un’esperienza di almeno tre anni nell’ambito del settore giovanile di una società professionistica; Responsabile del settore giovanile che abbia maturato un’esperienza di almeno un anno in questo ruolo presso una società professionistica. E’ consentito alle sole società neopromosse in Divisione Unica di mantenere per la stagione sportiva 2015/2016 il proprio Responsabile del settore giovanile, anche se non in possesso delle suddette qualifiche;

q) l’impegno a depositare, entro il termine dell’1 ottobre 2015, la scheda informativa riguardante il Team Manager della società, con l’indicazione delle principali funzioni e responsabilità dello stesso;

r) l’impegno a depositare, entro il termine dell’1 ottobre 2015, la scheda informativa riguardante il Direttore Sportivo della società, quale persona iscritta al relativo Elenco Speciale ovvero quale componente degli organi statutari avente il potere di rappresentare validamente e impegnare la società nei confronti di terzi, con l’indicazione delle principali funzioni e responsabilità dello stesso;

s) l’impegno a depositare, entro il termine del 2 novembre 2015, l’organigramma della società contenente almeno le figure previste dal punto 2), lettere a), b), c), d), e), f), g), h), i), l), m), n), o), p), q), r) del presente Titolo III);

t) l’impegno a depositare, entro il termine del 2 novembre 2015, il programma di formazione del settore giovanile, che contempli almeno i seguenti aspetti:

– obiettivi del settore giovanile;

– organizzazione del settore giovanile (organigramma);

– personale coinvolto (tecnici, medici, personale amministrativo, ecc…);

– infrastrutture a disposizione del settore giovanile (impianti per l’allenamento e gli incontri, ecc…);

– risorse finanziarie investite;

– programma di formazione sui temi dell’integrità e della lotta alla corruzione nel calcio, con particolare riferimento alle scommesse sportive, rivolto ai calciatori, allenatori e dirigenti del proprio settore giovanile (almeno categorie Berretti e Allievi Nazionali).

Uno stesso soggetto non potrà ricoprire contemporaneamente più di 2 degli incarichi di cui al punto 2), lettere g), i), l), m), n), o), p), q), r).

L’inosservanza del termine del 25 giugno 2015 costituisce illecito disciplinare ed è sanzionata, su deferimento della Procura Federale, dagli organi della giustizia sportiva, con l’ammenda non inferiore ad euro 10.000,00.

In caso di ottenimento della Licenza Nazionale l’inosservanza degli ulteriori termini di cui al punto 2), lettere a), b), c), d), e), f), g), h), i), l), m), n), o), p), q), r), s), t), costituisce illecito disciplinare ed è sanzionata, su deferimento della Procura Federale, dagli organi della giustizia sportiva, per ciascun inadempimento di cui al punto 2), lettere a), b), c), d), h) con la penalizzazione di un punto in classifica, da scontarsi nel campionato 2015/2016; per ciascun inadempimento di cui al punto 2), lettere e), f), i), l), t) con l’ammenda non inferiore ad euro 20.000,00; per ciascun inadempimento di cui al punto 2), lettere g), m), n), o), p), q), r), s), con l’ammenda non inferiore ad euro 10.000,00.

La documentazione prevista ai precedenti punti 1) e 2) deve essere fornita secondo la modulistica di cui all’allegato sub D).

Obbligo di comunicazione delle figure sostituite

Qualora nel corso della stagione sportiva 2015/2016, una o più figure previste al precedente punto 2), lettere a), b), c), d), e), f), g), h), i), l), m), n), o), p), q), r) del presente Titolo III) venissero sostituite, la società dovrà darne comunicazione alla Commissione Criteri Infrastrutturali e Sportivi-Organizzativi entro 15 giorni dalla avvenuta sostituzione, corredata dalla documentazione richiesta per le relative figure.

L’inosservanza del suddetto termine costituisce illecito disciplinare ed è sanzionata, su deferimento della Procura Federale, dagli organi della giustizia sportiva, con l’ammenda non inferiore ad euro 10.000,00.

Fonte: Fedelissimo Online