Le decisioni del giudice sportivo

Il Giudice Sportivo avv. Emilio Battaglia ha assunto le decisioni qui di seguito riportate.

CALCIATORI

Tre giornate di squalifica per Gennaro Delvecchio (Bari)
I seguenti calciatori sono stati invece squalificati per una giornata:Sciaudone (Bari), Freddi, Budel, Coletti (Brescia), Cascione (Cesena), Surraco (Cittadella), Ligi (Crotone), Eramo (Empoli), Lanzaro, De Falco (Juve Stabia), Buchel (Lanciano), Crimi (Latina), Molina (Modena), Lazzari (Novara), Iori (Padova), Lafferty Kyle (Palermo), Ragusa (Pescara), Barillà (Reggina), Miglietta, Rispoli Andrea (Ternana).

SOCIETÀ

Ammenda di € 5.000,00 : alla Soc. SPEZIA
per avere, nel corso del secondo tempo, omesso di impedire l'ingresso e la permanenza nel recinto di giuoco di persone non autorizzate; per avere suoi sostenitori, al 7° del secondo tempo, indirizzato al Quarto Ufficiale grida insultanti.

Ammenda di € 1.000,00 : alla Soc. PESCARA
per avere, al 47° del secondo tempo, lanciato un fumogeno nel recinto di giuoco; entità della sanzione attenuata per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'ordine a fini preventivi e di vigilanza.

ALLENATORI

Squalifica per una giornata effettiva di gara a

Boscaglia Rocco (Trapani): per avere, al 36° del secondo tempo, rivolto ad un calciatore della squadra avversaria espressioni ingiuriose; infrazione rilevata da un Assistente.

Mangia Devis (Spezia): per avere, all'8° del secondo tempo, proferito espressione blasfema.

DIRIGENTI

Inibizione a svolgere ogni attività in seno alla Figc a ricoprire cariche federali ed a rappresentare la societa' nell'ambito federale a tutto il 10 marzo 2014 a:

Carli Marcello (Empoli): per avere, al termine del primo tempo, al rientro negli spogliatoi, rivolto agli Ufficiali di gara espressioni ingiuriose.

Marchetti Stefano (Cittadella): per avere, al 45° del secondo tempo, contestato platealmente l'operato arbitrale, rivolgendo al Direttore di gara un'accusa di parzialità.

Fonte: Fedelissimo Online