Le decisioni del Giudice Sportivo

Il Giudice Sportivo dott. Gianpaolo Tosel ha assunto le decisioni qui di seguito riportate:

CALCIATORI

Il Giudice sportivo ha squalificato otto calciatori per una giornata: Carmona e Raimondi (Atalanta), Legrottaglie (Catania), Bostjan (Chievo), Seymour e Pisano (Genoa), Barreto (Palermo), Bianchi (Torino).

In seguito alle gare dell’ultimo turno entrano in diffida i seguenti calciatori:
Cigarini Luca (Atalanta), Celik Mervan (Pescara), Dessena Daniele (Cagliari),Acquah Afriyie (Parma), Antonelli Luca (Genoa), Antonsson Mikael (Bologna), Balzaretti Federico (Roma), Bergessio Gonzalo (Catania), De Luca Giuseppe (Atalanta), Di Natale Antonio (Udinese), Migliaccio Giulio (Fiorentina), Paci Massimo (Siena), Valero Iglesias Borja (Fiorentina), Destro Mattia (Roma)

SOCIETÁ

Ammenda di € 2.000,00 : alla Soc.  CATANIA
per avere omesso di impedire l'ingresso e la  permanenza nel recinto di giuoco, dal 30° del secondo tempo al termine della gara, di una ventina di persone non autorizzate.

Ammenda di € 2.000,00 : alla Soc.  BOLOGNA
per avere suoi sostenitori, al 13° del primo  tempo, lanciato un bengala nel recinto di giuoco; entità della sanzione attenuata per avere la Società concretamente operato con le forze dell'ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Ammenda di € 2.000,00 : alla Soc. CAGLIARI
per avere suoi sostenitori, al 1° del primo tempo,lanciato un petardo nel recinto di giuoco; entità della sanzione attenuata per avere la Società concretamente operato con le forze dell'ordine a fini preventivi e di vigilanza.

ALLENATORI

Ammonizione con diffida ed ammenda di € 3.000,00 a Colantuono Stefano (Atalanta):
per avere, al termine della gara, sul  terreno di giuoco,  rivolto all'Arbitro un ironico apprezzamento.

Ammonizione con diffida a Biato Enzo (Catania):
per avere, al 18° del secondo tempo, contestato platealmente l'operato  arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.

De Bellis Roberto (Catania):
per avere, al 18° del secondo tempo, contestato platealmente l'operato arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.

Sullo Salvatore (Torino):
per avere, al 45° del secondo tempo, contestato platealmente l'operato arbitrale, uscendo dall'area tecnica.

DIRIGENTI
Ammonizione con diffida a Marino Pierpaolo (Atalanta):
per avere, al termine della gara, al rientro negli spogliatoi, contestato l'operato arbitrale rivolgendo al Direttore di gara espressioni irrispettose.

Fonte: Fedelissimo Online