Le decisioni del giudice sportivo

Il Giudice Sportivo Gianpaolo Tosel, dopo il dodicesimo turno di campionato, ha assunto le decisioni qui di seguito riportate:

CALCIATORI
Il Giudice sportivo ha squalificato per tre giornate De Rossi (Roma). Un turno invece per Parra, Peluso (Atalanta), Rigoni (Chievo Verona), Pirlo (Juventus), Mauri, Lulic (Lazio), Ambrosini (Milan), Behrami (Napoli), Biabiany (Parma), Burdisso, Tachtsidis (Roma), Danilo (Udinese).

Dopo l'ammonizione rimediata nelle gare dell'ultimo fine settimana vanno in diffida:
PIZARRO CORTEZ David Marcelo (Fiorentina), IMMOBILE Ciro (Genoa), CANDREVA Antonio (Lazio), CARMONA TELLO Carlos Emilio (Atalanta), DESSENA Daniele (Cagliari), GARGANO Walter Alejandro (Internazionale), GAZZI Alessandro (Torino), GOMEZ Alejandro Dario (Catania), HETEMAJ Perparim (Chievo Verona), MEXES Philippe (Milan), ASTORI Davide (Cagliari)

SOCIETA'

Ammenda di € 10.000,00 : alla Soc. UDINESE
per avere suoi sostenitori, al 13°, 35°, 37° e 44° del primo tempo, indirizzato ad un calciatore della squadra avversaria cori costituenti espressione di discriminazione razziale.

Ammenda di € 8.000,00 : alla Soc. LAZIO
per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, nel proprio settore e nel recinto di giuoco, acceso numerosi fumogeni e bengala e fatto esplodere alcuni petardi; sanzione attenuata per avere la Società concretamente operato con le forze dell'ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Ammenda di € 8.000,00 : alla Soc. ROMA
per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, nel proprio settore e nel recinto di giuoco, acceso numerosi fumogeni e bengala e fatto esplodere alcuni petardi; sanzione attenuata per avere la Società concretamente operato con le forze dell'ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Ammenda di € 8.000,00 : alla Soc. ATALANTA
per avere suoi sostenitori, al 3° del primo tempo, lanciato verso un Assistente una pubblicazione cartacea che colpiva la bandierina impugnata dall'Ufficiale di gara, senza conseguenze; per avere inoltre, prima dell'inizio della gara, fatto esplodere due petardi nel recinto di giuoco; sanzione attenuata per avere la Società concretamente operato con le forze dell'ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Ammenda di € 5.000,00 : alla Soc. PESCARA
per avere omesso di impedire l'ingresso e la permanenza nel recinto di giuoco di numerose persone non autorizzate.

Ammenda di € 3.000,00 : alla Soc. GENOA
per avere, nel corso della gara, intonato cori insultanti nei confronti del Direttore di gara.

ALLENATORI

AMMONIZIONE CON DIFFIDA a STROPPA Giovanni (Pescara):
per avere, al 29° del secondo tempo contestato platealmente l'operato arbitrale, uscendo dall'area tecnica; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale di gara.

AMMONIZIONE ED AMMENDA DI € 5.000,00 a GUIDOLIN Francesco (Udinese):
per avere, al 45° del secondo tempo, contestato platealmente una decisone arbitrale uscendo dall'area tecnica; recidiva reiterata; infrazione rilevata da un Assistente.

DIRIGENTI

AMMONIZIONE CON DIFFIDA ED AMMENDA DI € 2.000,00 a:

CARNEVALE Andrea (Udinese):
per avere, al 42° del secondo tempo, contestato platealmente un decisione arbitrale avvicinandosi ad un Assistente e, dopo il consequenziale allontanamento, ritardando l'uscita dal terreno di giuoco; infrazione rilevata del Quarto Ufficiale ed anche da un collaboratore della Procura federale.

DELLI CARRI Daniele (Pescara):
per avere, al termine del primo tempo, contestato una decisione arbitrale rivolgendo espressioni irriguardose al Direttore di gara.

PACIONE Marco (Chievo Verona):
per avere, al termine del primo tempo, nel recinto di giuoco, rivolto ad un calciatore della squadra avversaria un’espressione ingiuriosa; infrazione rilevata anche da un collaboratore della Procura federale.

Fonte: Fedelissimo Online