Le decisioni del giudice sportivo

Il Giudice Sportivo dott. Gianpaolo Tosel ha assunto le decisioni qui di seguito riportate:

CALCIATORI

 

Tre giocatori squalificati per un turno: Destro (Roma), Bovo (Genoa) e Domizzi (Udinese)  

Vanno invece in diffida per somma di ammonizioni i seguenti calcitori: BURDISSO Nicolas Andres (Roma), BEHRAMI Valon (Napoli), CHIELLINI Giorgio (Juventus) GUANA Roberto (Chievo Verona), PAROLO Marco (Parma), PIRLO Andrea (Juventus), SAMUEL Walter Adrian (Internazionale), SORIANO Roberto (Sampdoria), PEGOLO Gianluca (Siena), PELUSO Federico (Atalanta)

ALLENATORI

AMMONIZIONE CON DIFFIDA ED AMMENDA DI € 10.000,00: MAZZARRI Walter (Napoli):
per essere, al 44° del secondo tempo, uscito reiteratamente dall'area tecnica, nonostante precedenti richiami; con recidiva reiterata; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.

AMMONIZIONE CON DIFFIDA: BORTOLUZZI Diego (Udinese):
per avere, al 44° del secondo tempo, contestato platealmente una decisione arbitrale.

SOCIETA'

Ammenda di € 50.000,00 con diffida : alla Soc. JUVENTUS
per avere suoi sostenitori, tra il 7° ed il 17° del secondo tempo, lanciato una quindicina di palle di cartone verso un Arbitro addizionale, una delle quali lo colpiva al collo, cagionandogli una sensazione dolorifica ed inducendo il Direttore di gara ad interrompere il giuoco per circa un minuto per un consequenziale controllo sanitario; per avere inoltre, fino al termine della gara, rivolto reiteratamente cori insultanti allo stesso Arbitro addizionale; per avere infine, nel corso della gara, esposto vari striscioni dal tenore ingiuriose nei confronti della squadra avversaria, del suo presidente, del suo allenatore e di un suo calciatore; sanzione attenuata per avere la Società concretamente operato con le forze dell'ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Ammenda di € 35.000,00 : alla Soc. INTERNAZIONALE
per avere suoi sostenitori, prima dell'inizio della gara, dal "secondo anello" dello stadio lanciato verso il "settore nord" il profilo in plastica di una porta, di oltre un metro di lunghezza, asportato dai locali igienici, colpendo al capo un sostenitore della squadra avversaria, senza conseguenze lesive; per avere inoltre, nel corso della gara, esposto due striscioni dal tenore ingiurioso nei confronti della squadra avversaria e di un suo dirigente; sanzione attenuato per avere la Società concretamente operato con le forze dell'ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Ammenda di € 6.000,00 : alla Soc. CATANIA
per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, nel proprio settore, fatto esplodere tre petardi e acceso numerosi fumogeni; per avere inoltre, prima dell’inizio della gara, intonato cori insultanti nei confronti deli Ufficiali di gara; entità della sanzione attenuata per avere la Società concretamente operato con le forze dell'ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Ammenda di € 4.000,00 : alla Soc. PESCARA
per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, lanciato tre petardi nel recinto di giuoco; entità della sanzione attenuata per avere la Società concretamente operato con le forze dell'ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Fonte: Fedelissimo Online