Le decisioni del giudice sportivo: squalificato Valiani

Il Giudice Sportivo avv. Emilio Battaglia, ha assunto le decisioni qui di seguito riportate.

CALCIATORI

Sono 17 i giocatori squalificati, tutti per un turno: Izzo (Avellino), Kukoc (Brescia), Gagliolo (Carpi), Crisetig (Crotone), Baraye (Juve Stabia), Amenta (Lanciano), Milani (Latina), Babacar (Modena), Dybala (Palermo), Zuparic (Pescara), Strasser (Reggina), Valiani (Siena), Leali, Lisuzzo (Spezia), Martinelli (Trapani), Laverone, Trevisan (Varese).

SOCIETÀ

Ammenda di € 7.000,00 : alla Soc. NOVARA
per avere suoi sostenitori, al 43° del primo tempo, attinto con alcuni sputi un calciatore avversario intento ad effettuare il riscaldamento; entità della sanzione attenuata per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Ammenda di € 3.000,00 : alla Soc. AVELLINO
per avere suoi sostenitori, al termine della gara, lanciato tre bottigliette nel recinto di giuoco; entità della sanzione attenuata per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Ammenda di € 3.000,00 : alla Soc. PESCARA
per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, lanciato nel recinto di giuoco un fumogeno e tre petardi; entità della sanzione attenuata per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'ordine a fini preventivi e di vigilanza.

ALLENATORI

Squalifica per due giornate effettive di gara a Costi Gian Domenico (Carpi):
per avere, al 41° del secondo tempo, contestando platealmente una decisione arbitrale, rivolto ad un Assistente continue espressioni ingiuriose; con recidiva specifica; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.

DIRIGENTI

Squalifica per una giornata effettiva di gara a Scala Matteo (Carpi):
per avere, al termine della gara, rivolto espressioni ingiuriose agli Ufficiali di gara.

MEDICI

Squalifica per una giornata effettiva di gara a Giuliani Diego (Brescia):
per avere, al termine della gara, rivolto agli Ufficiali di gara espressioni ingiuriose.

Fonte: Fedelissimo Online