Le decisioni del giudice sportivo: nessuna sanzione per Siena e Brescia

Il Giudice Sportivo avv. Emilio Battaglia, ha assunto le decisioni qui di seguito riportate.

CALCIATORI

Sono stati squalificati per un turno 13 calciatori:
Arini (Avellino), Ceppitelli (Bari), Memushaj (Carpi), Camporese (Cesena), Mario Rui (Empoli), Mezavilla (Juve Stabia), Crimi, Esposito (Latina), Barreto (Palermo), Bovo (Pescara), Migliore (Spezia), Meccariello (Ternana), Terlizzi (Trapani).

SOCIETÀ

Ammenda di € 5.000,00 : alla Soc. PALERMO
per avere suoi sostenitori, verso il 25° del primo tempo, indirizzato reiteratamente un fascio di luce-laser su un calciatore della squadra avversario; entità della sanzione per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Ammenda di € 3.000,00 : alla Soc. LATINA
per avere suoi sostenitori, al 1° del primo tempo, lanciato tre petardi nel recinto di giuoco; entità della sanzione attenuata per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Ammenda di € 1.000,00 : alla Soc. VARESE
per avere suoi sostenitori, al 47° del secondo tempo, rivolto un coro insultante nei confronti dell'allenatore della squadra avversaria.

ALLENATORI

Ammonizione con diffida a
D'AVERSA Roberto (Virtus Lanciano): per avere, al termine della gara, contestato platealmente l'operato arbitrale.

SAFFIOTI Giovanni (Reggina): per avere, al 38° del secondo tempo, contestato platealmente l'operato arbitrale, infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.

Ammonizione a BARONI Marco (Virtus Lanciano):
per avere, al 48° del secondo tempo, assunto un atteggiamento ironico nei confronti di un Assistente.

Ammenda di € 5.000,00 a
NOVELLINO Walter Alfredo (Modena): per avere, al termine della gara, negli spogliatoi assunto un atteggiamento provocatorio e insultante nei confronti di un dirigente della squadra avversaria; infrazione rilevata dal collaboratore della Procura federale.  

SARRI Maurizio (Empoli): per avere, al 47° del secondo tempo, assunto un atteggiamento provocatorio e insultante nei confronti dei sostenitori della squadra avversaria; infrazione rilevata dal collaboratore della Procura federale.

Fonte: Fedelissimo Online