Le decisioni del giudice sportivo: nel Carpi mancherà Porcari

Il Giudice Sportivo avv. Emilio Battaglia ha assunto le decisioni qui di seguito riportate.

CALCIATORI

Sono tredici i giocatori squalificati per un turno: Arini (Avellino, ammenda di 1.500 euro), Paci (Brescia), Volta e Garritano (Cesena, ammenda di 1.500 euro), Porcari (Carpi), Colombo (Cittadella), Comi (Lanciano), Ludi (Novara), Melchiorri (Padova), Sammarco (Spezia), Pacilli (Trapani), Blasi e Damonte (Varese).

SOCIETÀ

Ammenda di € 10.000,00 : alla Soc. JUVE STABIA
per avere suoi sostenitori, al 10° del secondo tempo, attinto con alcuni sputi un calciatore e l'accompagnatore ufficiale della squadra avversaria; per avere inoltre suoi sostenitori, al termine della gara, lanciato sul terreno di giuoco, in direzione dei calciatori della squadra avversaria, alcune monete; entità della sanzione attenuata per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'ordine a fini preventivi e di vigilanza.  

Ammenda di € 5.000,00 : alla Soc. BARI
per avere suoi sostenitori, nel corso del secondo tempo, indirizzato reiteratamente sull'Arbitro un fascio di luce-laser; sanzione attenuata per avere la Società concretamente operato con le forze dell'ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Ammenda di € 5.000,00 : alla Soc. CROTONE
a titolo di responsabilità oggettiva, per avere suoi collaboratori, posizionati nel recinto di giuoco nei pressi di una porta, rivolto epiteti insultanti ad un calciatore della squadra avversaria.

ALLENATORI

Squalifica per una giornata effettiva di gara a Cosmi Serse (Pescara):
per avere, al 36° del primo tempo, contestato platealmente l'operato arbitrale rivolgendo ad un Assistente espressioni ingiuriose.

Ammonizione con diffida a Fiorillo Roberto (Padova):
per avere, al 41° del secondo tempo, contestato platealmente una decisione arbitrale.

Ammonizione a Canepa Roberto (Carpi):
per essere, al 48° del secondo tempo, dopo la segnatura di una rete da parte della propria squadra, entrato indebitamente sul terreno di giuoco.

DIRIGENTI

Ammonizione con diffida a Italiani Alessandro (Virtus Lanciano):
per avere, al 34° del primo tempo, contestato platealmente l'operato arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.

Fonte: Fedelissimo Online