Le accuse del Gavorrano: “Indignati col Siena. Ci hanno mancato di rispetto”.

In molti si saranno chiesti del perchè del ‘silenzio stampa’ operato dal Gavorrano, che non ha rilasciato nessuna intervista nel caldo dopogara di ieri. Il motivo si intuisce nelle parole del presidente dei rossoblu Paolo Balloni, che nel sito ufficiale dei maremmani lancia pesanti accuse alla società bianconera: “Siamo indignati con la società del Siena per come si è comportata nei nostri confronti e nei confronti dei nostri tifosi. Quando hanno giocato a Gavorrano sono stati accontentati in tutto e per tutto. Al contrario invece ci hanno tolto tutti gli accrediti e hanno provato a metterci in difficoltà fino all'ultimo”.

Sul clima di tensione del postpartita si è espresso il dg Vetrini: “Abbiamo giocato onestamente la nostra partita come abbiamo fatto per tutto il campionato. Tutto questo accanimento nei nostri confronti da parte dei tifosi del Siena, sinceramente non l'ho capito. Se volevano sfogare la loro rabbia per la mancata promozione, dovevano farlo verso la loro squadra che non è riuscita a battere il Gavorrano. Ci hanno mancato di rispetto”.

L‘allenatore Nofri ha invece fatto un’analisi della gara: “La squadra si è meritata il pareggio. Se l'arbitro avesse concesso il calcio di rigore su Procacci, il risultato sarebbe stato diverso. Anche se nel primo tempo loro ci hanno messo in difficoltà con un atteggiamento molto aggressivo. Hanno sfruttato quelle che sono le loro qualità. Nel finale di primo tempo, siamo stati bravi anche noi. Merito della squadra che ha avuto un atteggiamento importante. Le qualità ce l'abbiamo. In svantaggio siamo stati bravi a tenere viva la partita e non mollare”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fedelissimo Online