Lazio-Siena: Le pagelle del Fedelissimo

Pegolo Grande rientro del portiere bianconero. Miracoloso su Rocchi, ha dato sicurezza a tutto il reparto. 7

Belmonte Giocare una partita ogni tanto non giova di certo a nessuno e il difensore bianconero non fa eccezione. Rischia in diverse occasione, soffre la velocità egli avversari. Da rivedere. 5

Pesoli Solita grinta e passione, finchè resta in campo si da fare con profitto. 6

Rossettini Doveva riposare ma è chiamato in causa dall’infortunio di Pesoli. Se la cava con sufficienza. 6

Contini Giocatore d’esperienza, si fa trovare pronto. Dipendesse da noi , lo confermeremmo. 6,5

Rossi Ogni volta che è stato chiamato in causa si è fatto trovare pronto. Il terzino bianconero corre come un matto, ma sa lanciare le punte con bravura, vedi il cross millimetrico per Destro. 6,5

Del Grosso Chiamato in causa solo per uno sprazzo di gara, si fa trovare pronto. 6

Vergassola Il capitano gioca da par suo e argina con buon successo le sfuriate laziali, pressando e ragionando. 6,5

D’Agostino Nel primo tempo gioca come sa fare lui, dando l’impressione che dai suoi piedi possa partire sempre qualcosa di importante. Peccato il calo del secondo tempo. 6,5

Bolzoni Visto che secondo noi (e non solo) il fallo da rigore non c’era assolutamente, consideriamo la prestazioni di Bolzoni più che positiva. 6,5

Mannini Deve vedersela spesso con il miglior laziale, Ledesma, e le cose non sono semplici. Corre tanto, ma senza riuscire nelle giocate che ce lo avevano fatto apprezzare in passato. 5,5

Sestu In campo pochi minuti, ma sufficienti a farci vedere che è sempre uno che sa come si gioca al calcio. 6

Brienza Non colpisce come in altre occasioni. 5,5

Destro In questo momento è indubbiamente l’attaccante italiano più in forma e se fossimo Prandelli, un pensierino ce lo faremmo. Anche ieri ha giocato alla grande, facendo impazzire la difesa laziale, costretta molto spesso al fallo per fermarlo. Il migliore. 8

MI PIACE Nonostante le tantissime novità in formazione, il Siena ha giocato alla pari con i più blasonati avversari, “rischiando” addirittura di vincere se non fosse stato per il regalo di Celi. E ora, dopo la splendida salvezza, sotto con il record di punti!

NON MI PIACE Peccato per la vittoria sfumata, frutto di un rigore concesso con eccessivo zelo dall’arbitro, ma il Siena nel secondo tempo è calato notevolmente.

Antonio Gigli

Fonte: Fedelissimo online