LARRONDO: UNA PROMOZIONE CHE VALE DOPPIO

Marcelo Larrondo: “Purtroppo ho dovuto saltare la partita della promozione causa un infortunio all’adduttore. Dovrò rimanere fermo quaranta giorni. Mi dispiace, perché ci tenevo tanto. Sono comunque contento, la squadra ha giocato un’ottima partita ed è riuscita a tagliare il traguardo inseguito da tanto tempo. Volevamo vincere il campionato, in tutti i modi, ci siamo riusciti. Non saprei dare un voto alla mia stagione, meglio che lo facciate voi: ho avuto un po’ di alti e bassi ma nel complesso sono soddisfatto. Posso dire però è che se siamo in serie A è perché siamo una grande squadra che ha sempre lavorato con impegno e non ha mai mollato. Per noi che eravamo qua anche l’anno scorso questa promozione ha un sapore ancora più dolce, volevamo scrollarci di dosso l’amara retrocessione e riportare il Siena dove merita. Eravamo feriti, ora la gioia è doppia. Per quanto mi riguarda ho sempre cercato di dare il massimo, per farmi notare, per farmi vedere. Per ritagliarmi il mio spazio. Continuerò così, ora però pensiamo a festeggiare questo grande successo centrato. E’ bellissimo sentire tutto questo affetto da parte dei nostri tofosi". (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line