LARRONDO: LA SERIE A PER LA ROBUR E PER ME STESSO

Autore di una tripletta nell’amichevole contro la Pianese, Marcelo Larrondo ha lanciato il segnale: la comparsa non piace farla a nessuno, un ruolo da protagonista gli andrebbe molto molto più a genio. Pensa in grande, l’argentino, sapendo però che per non far scappare i grandi sogni il cassetto va aperto piano piano. “Sono contento – dice al termine del test -. Sta nascendo una squadra fortissima, siamo tutti a disposizione del mister e stiamo lavorando con grande intensità. Ci aspetta una stagione lunga e difficile, di resistenza. Dobbiamo farci trovare pronti”. Intanto i primi colpi li ha messi a segno… “Oggi nel primo tempo è stata una fatica – ammette -. Loro erano chiusi dietro e la palla non arrivava mai. Nella ripresa le cose sono cambiate, sono riuscito a segnare. Con i miei compagni l’intesa è ottima: Conte ci sta ruotando proprio per farci conoscere meglio”. Se per la Robur questa è una stagione importante, altrettanto lo è per Larrondo. “Spero che riusciremo a tagliare il nostro traguardo, per Siena per il Siena e per me stesso – dice -. Voglio dimostrare di essere un giocatore importante per il gruppo e di riuscire a ritagliarmi un po’ di spazio”. “E’ normale che un giovane sogni di giocare in una grande squadra – conclude l’attaccante -, ma per queste cose c’è tempo. Il futuro passa dal presente e il mio unico obiettivo è conquistare la serie A. Con la maglia bianconera”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line
Foto: Fabio Di Pietro