Larrondo-Fiorentina: siamo ai dettagli

Larrondo a Firenze. Sembra davvero essere ai dettagli dell’operazione che poterà l’attaccante argentino in riva all’Arno. Da limare pochi dettagli e la formula del trasferimento. Si vocifera che il Siena abbia chiesto 2 milioni per la comproprietà, con la Fiorentina che ha messo sul piatto 1 milione ed è disposta a salire fino a 1,2 milioni. La Fiorentina per limare l’offerta sembra aver offerto il cartellino di Felipe, che resterebbe a Siena anche in futuro, e uno tra Olivera e Della Rocca. Se le due parti si accorderanno, sarà il momento da parte delle società di discutere i contratti con i calciatori e poi procedere alle firme.. L’intesa però sembra potersi formalizzare anche senza l’inserimento di contropartite, con Della Rocca che potrebbe arrivare a Siena in un’altra operazione, in prestito secco.

Antonelli  al momento non fa trapelare niente e a Sky Sport fa sapere che per il momento non c’è niente di concreto:
“Larrondo è un giocatore importante e ci fa piacere che la Fiorentina sia interessata a lui, ma al momento non ci sono trattative e comunque piace a tante squadre. In prospettiva è un ottimo elemento”.

A confermare la trattativa però un’indiscrezione che arriva da Firenze, che racconta di come Larrondo si stia già muovendo per trovare casa a Firenze.

A benedire l’affare le parole di Baiano e Sannino, che l’anno scorso hanno allenato il giocatore.

Sannino: “Larrondo a Firenze avrebbe solo da imparare da chi gli sta attorno: troverebbe un ambiente totalmente diverso da quello di Siena, pieno di entusiasmo e di giocatori di esperienza. Poi ovviamente avere come allenatore un ex bomber come Montella lo aiuterebbe e non poco. Se lo consiglierei alla alla Fiorentina? Assolutamente sì: con la maglia viola potrebbe mettere in luce tutta la sua classe e potrebbe esaltare la piazza con il suo potenziale''.

Baiano: “È molto bravo fisicamente e tecnicamente, è un giocatore che in questi anni ha fatto bene in B, ma ha giocato poco nel complessivo. È  un giocatore che secondo me può fare molto molto bene, ha tutte le carte in regola per diventare un grande centravanti. A chi somiglia? Un pò a Van Basten, perchè ha tutto, vede la porta. In prospettiva è un ragazzo molto valido, è dell'88, e può diventare un giocatore molto importante".

Fonte: Fedelissimo Online