Lanciano-Siena: Le pagelle del Fedelissimo

LamannaSul goal poteva almeno provarci ad uscire. Ma si sa che non è nel suo repertorio. Sicuro fra i pali si esibisce a terra in un paio di interventi risolutori.6
Dellafiore Non disprezzabile la sua partita. Sembra più sicuro in una difesa a tre. Soffre un po’ le incursioni di Gatto ma se la cava .6,5
Giacomazzi Provato a furor di polo come centrale di difesa fa la sua onesta partita.6
Feddal Inserito come perno a contrastare le palle alte si fa uccellare ignobilmente da Plasmati che lo sovrasta e porta in vantaggio il Lanciano. Del resto qualche incertezza e poco più. Deve crescere ancora molto 5,5
Angelo Nel primo tempo fa quasi la seconda punta tanto si spinge in attacco. Espone così la difesa a pericolose incursioni dalla sua parte dove Dellafiore fatica un po’. Nel secondo torna dietro ma manca la sua spinta in avanti e Il colored del Lanciano subentrato lo espone a qualche rincorsa affannosa. 5,5
D’Agostino Troppa verve e troppa corsa per il Mago. Non era la sua partita e infatti stecca.5
Vergassola In un centrocampo a 5 i centrocampisti dovrebbero avere la corsa per inserirsi e lui non ne ha. Fa poche cose e di esperienza. Un po’ poco per come lo conosciamo. 5
Pulzetti Non sta attraversando un eccellente  momento ma corre tanto e cerca di farlo anche per gli altri. Un po’ confusionario ma però ci mette cuore e passione. L’unico che regge nel fantomatico centrocampo a 5. Da salvare stasera 6
Valiani Stesso discorso. Corre e ci mette cuore però quanta imprecisione!. Da salvare anche lui per la corsa e l’impegno. Uno stiracchiato 6
Rosina Non sa fare la seconda punta e infatti gira a vuoto quasi a ridosso della metà del campo lasciando il “poro” Giannetti da solo. Perennemente braccato, ostacolato  in tutte le maniere alla fine però sfodera un goal dei suoi che pochi in serie B sanno fare. Per la prodezza il migliore 7
Giannetti Lasciato solo davanti latita per un tempo. Nel secondo però non migliora esaltando la prova dei difensori abruzzesi e  nonostante avesse Paolucci. Partita da dimenticare per il bomber senese. 5
Paolucci Cerca di duettare con il compagno ma non sta passando un eccellente momento. Addirittura irritante alle volte quando cade a ripetizione e viene puntualmente ignorato dall’arbitro. L’unica cosa, ma fondamentale, il guizzo per Rosina che vale il pareggio. Per questo vale 6
Rosseti Il giovane cerca di rendersi utile e comunque porta chili e centimetri davanti. Non da disprezzare in quel ruolo di attaccante alla Bogdani.Potrebbe tornarci utile se matura un po’. 6
Schiavone Entra a dare fiato ad uno spento Vergassola. Cerca e trova qualche buona geometria tanto che il Siena riesce a togliersi dal torpore. Bisogna crederci un po’ di più in questo ragazzo. 6,5

Positivo Il risultato. Tutto sommato “abbiamo lavato un bel bucato” come si dice dalle nostre parti. Le solite prodezze dei nostri fuoriclasse ci hanno aiutato a non capitolare. Buon per noi.

Negativo Ero un convinto assertore del cambiamento di modulo. Beretta mi ha tolto la “sete con il prosciutto”. Non passano 10 minuti, infatti, e si prende l’ennesimo goal sull’ennesimo calcio piazzato. Il 12 ° per l’esattezza. Ergo: non è questione di modulo ma di uomini. Là dietro siamo scarsi e se isoliamo l’attacco è buio pesto. Viva il 4-3-3. Infine si corre troppo poco e male: ci vuole qualche giovane in più che abbia cuore e gambe.

Federico Castellani

Fonte: Fedelissimo Online