LANCI, ASSALTI E FORTINI di Senio Losi

Il SIENA incassa tre grandissimi punti all’ultimo minuto di recupero al termine di una sudatissima gara contro una blindata JUVE STABIA.

L’inizio non è dei migliori, con gli ospiti che rischiano subito di passare in vantaggio se non fosse per un ottimo LAMANNA (VOTO 7) che con alcuni preziosi interventi sbroglia al meglio la situazione.

Durante un primo tempo veramente complicato e giocato un po’ sotto tono dagli uomini di BERETTA, è il solo PULZETTI (VOTO 7) che si fa notare con diversi tiri dalla distanza che finiscono fuori di un soffio.

Poi la ripresa si accende lentamente: la ROBUR preme e gioca praticamente tutto il secondo tempo nella metà campo ospite.

ANGELO (VOTO 6.5) spinge costantemente ma non sempre benissimo sulla fascia e ROSINA (VOTO 7) prova ad accendere il match.

Un ROSSETI (VOTO 5) al di sotto delle sue possibilità viene ripetutamente annullato dallo sgangherato CONTINI, mentre il leggiadro FABBRINI (VOTO 6) non riesce ad incidere più di tanto.

Nonostante l’evidentissima assenza di peso nel mezzo, il SIENA non molla la presa e ci prova fino alla fine.

Per l’ultimo assalto BERETTA manda in campo (forse un po’ troppo tardivamente) i centimetri di CAPPELLUZZO che di testa lotta e spizzica tutto quello che gli passa vicino.

Poi la tenacia BIANCONERA viene finalmente premiata da una inzuccata di DELLAFIORE (VOTO 7.5) che agguanta a tempo scaduto la preziosissima posta in palio facendo esplodere l’intero stadio.

Tre punti strappati con il cuore, lottando e credendoci fino all’ultimo, per un meritato riconoscimento ad una squadra che non molla mai. (Senio Losi). 

Fonte: Fedelissimo Online