La storia siamo noi: il 30 maggio 2015 il Siena vince il suo secondo scudetto

30 maggio 2015 nello stadio Helvia Recina di Macerata, la Robur Siena conquista ,battendo ai rigori l’Akragas, il suo secondo scudetto dilettanti. Dopo il ritorno immediato nel calcio professionistico, un nuovo prestigioso trofeo si va ad aggiungere nella bacheca bianconera. Partita subito in discesa per i bianconeri che vanno sul 2-0 grazie ad una doppietta del capitano di tante battaglie, Daniele Portanova, ma l’Akragas reagisce e negli ultimi 10 minuti riesce a pareggiare. Ci vogliono i calci di rigore. Il Siena ne segna cinque su cinque, mentre i siciliani ne sbagliano uno. Lo scudetto tricolore va alla Robur Siena. Campione d’Italia dilettanti.

Robur Siena-Akragas 7-5 (2-2 dopo tempi regolamentari)

Robur Siena

Fontanelli; Giovanelli, Cason, Portanova, Varutti; Diomande (12′ st Mileto), Zane (22′ st Russo), Riva; Rascaroli, Crocetti (30′ st Nocentini), Titone.

A disposizione: Biagiotti, Nocentini, Collacchioni, Mileto, Vianello, Redi, Santoni, Scalzone, Russo.

Allenatore: Massimo Morgia.

Akragas

D’Alessandro; Dentice (49′ st Savanarola), De Rossi, Maraucci, Bonaffini; Baiocco, Trofo (13′ st Tresor); Catania, Tiscione, Arena (24′ st Perrone); Meloni.

A disposizione: Lo Monaco, Pellegrino, Vindigni, Risolo, Napoli, Terminiello,Tresor, Savanarola, Perrone.

Allenatore: Vincenzo Feola.

Arbitro: Detta di Mantova

Reti: 5′ pt Portanova, 15′ pt Portanova, 37′ st Meloni su rigore, 48′ st Perrone

Ammoniti: Zane, Cason, Mileto, Bonaffini e Meloni.

Sequenza rigori: Riva gol, Catania gol, Russo gol, Bonaffini fuori, Titone gol, Meloni gol, Nocentini gol, Savanarola gol, Giovanelli gol.

Fonte: FOL-Archivio Natili