La storia siamo noi: 29 maggio 2005 Siena-Atalanta 2-1, goal decisivo di Argilli e seconda salvezza in A!

“Il Siena resta in serie A. Lo fa nel modo più sofferto e bello, con un gol della “bandiera” Stefano Argilli, nove stagioni in bianconero, una vita da mediano impreziosita, nel pomeriggio più importante, dal premio più importante: la rete salvezza. Sembrava tutto facile, tutto secondo copione: Chiesa già all’8′ portava in vantaggio i toscani con un diagonale ben calibrato. Tutto deciso? Niente affatto. L’Atalanta già retrocessa non faceva sconti, onorando il calcio: Budan all’17’ del secondo tempo beffava la difesa di De Canio scattando sul filo del fuorigioco e trafiggendo Manninger in uscita. Il Siena piombava nell’incubo: Tudor si mangiava un gol già fatto alzando il piatto destro da due passi, Calderoni si esaltava prima sul croato e poi su Alberto. I risultati dagli altri campi non lasciavano speranze: il Siena per salvarsi doveva vincere. Chiesa e compagni attaccavano più con il cuore che con la testa, l’Atalanta era assediata, ma non regalava niente. Poi al 35′ Argilli si inventava centravanti e gettava il cuore oltre l’ostacolo. Lui che ha giocato quattro stagioni in serie C1 con il Siena ha regalato ai bianconeri la salvezza più sofferta.” (La Gazzetta dello Sport)

Siena-Atalanta 2-1

SIENA (3-5-2)

Manniger, Argilli , Tudor , Mignani , Alberto , D’Aversa , Taddei (27′ st Maccarone), Vergassola, Falsini , Chiesa (37′ st Cirillo), Flo.

A disposizione: Fortin, Foglio, Pasquale, Pecchia, Cozza).

Allenatore: Luigi De Canio

ATALANTA (3-5-2)

Calderoni, Rivalta, Capelli, Natali, Motta, Montolivo, Bernardini, Marcolini, Adriano (37′ st Pagano), Lazzari (33′ st Choutos), Makinwa (1′ st Budan )

A disposizione:  Consigli, Sala, Mingazzini, Migliaccio)

Allenatore: Delio Rossi

Arbitro: Farina di Novi ligure 6.

Reti: nel pt 8′ Chiesa, nel st 17′ Budan, 36′ Argilli.

Note: angoli: 5-1 per il Siena. Recupero: 1′ e 2′. Ammonito: Rivalta per gioco falloso.

Spettatori: 11.000

Fonte: FOL-Archivio Natili