La storia siamo noi: 25 novembre 1922, accordo con il comune per la costruzione del Campo di San Prospero

“il Comune di Siena delibera la cessione in uso dell’area situata in San Prospero sul lato ovest prospiciente la via Pescaia sotto l’ex Forte di Santa Barbera per impiantarvi un regolamentare campo sportivo”

Il presidente della Robur, Ezio Francioni, si impegnava “entro il perentorio termine di mesi tre a provvedere a sua cura e spese, sotto la vigilanza dell’Ufficio Tecnico Comunale, all’impianto del Campo Sportivo.”

La concessione aveva durata di anni nove, poi allungata a venti, in cambio di un affitto di 500 lire annue, poi ridotti a cinque lire.

Fonte: FOL – Archivio Natili