La Robur per Siena 2019: Ponte, presto lo sponsor

Anche la Robur scende in campo per sostenere la città nella corsa a Capitale europea della Cultura: circa mille bambini, nel pre Siena-Poggibonsi, sabato 11 ottobre, comporranno sull'erba del Franchi, la scritta Siena 2019. Una coreografia che vuole fare da cassa di risonanza nel giorno in cui al Rastrello piomberanno le telecamere della Rai. Si ritroveranno tutti in piazza Matteotti, poi, divisi in gruppi e accompagnati da due adulti, varcheranno le porte dello stadio per tenere in alto il nome di Siena. “Sono stati coinvolti – come ha spiegato il presidente Antonio Ponte –, alunni delle scuole elementari e medie del centro e gli iscritti a nove società calcistiche del territorio. Anche noi vogliamo, come possiamo, contribuire alla candidatura di Siena. Chiediamo la massima collaborazione agli istituti, la loro disponibilità a fare uscire i ragazzi prima da scuola e ai genitori, perché sabato 11 sia una bella giornata di sport”. Il presente però si chiama Gualdo Casacastalda. “Sono certo che la squadra giocherà un'altra grande partita – ha detto Ponte -, con quello spirito di gruppo che l'ha accompagnata in questa prima parte di stagione. Il ritiro a Villa Cennina è finito ma sono certo che, vista la grande sinergia che si è creata, il vivere ognuno per proprio conto, non cambi assolutamente niente”. “Lo sponsor – ha chiuso il presidente -? Ci saranno belle novità all'inizio della prossima settimana”. (Angela Gorellini)
 

Fonte: Fedelissimo on line