La Robur nel Drago: Valiani, Cosmi e Innocenti

Francesco Valiani: “È vero sono alla prima serata in contrada. Hovisto tutto, prima abbiamo fatto un giro, visitato la chiesa, il museo. Una bella serata. Inizialmente non sapevo dello stretto collegamento tra le contrade e i club dei tifosi, però trovo molto bello stare tutti insieme.
I tifosi voglio la vittoria domenica? Anche io, vorrei davvero farmi questo regalo. Parlare di finale è prematuro, quando mancano sempre 25 giornate. Non si può chiamare così ma è giusto che venga caricata e che l’importanza della partita si faccia sentire. Dobbiamo arrivarci nel modo giusto, con tranquillità ma anche con quel briciolo di tensione che ci potrebbe permettere di fare la prestazione positiva. Con il Pescara è una delle partite importanti per riagguantare e avvicinarsi a qualche squadra, anche in virtù del fatto che le ultime sei in classifica si scontrano tutte fra sé.
Io e Rosina ci assomigliamo? Cercheremo di confonderli. Scherzi a parte vedremo, abbiamo ripreso ad allenarci ieri e ancora dobbiamo preparare ulteriormente la gara. Il miste proverà diverse cose e deciderà lui chi merita di giocare.

Mister Serse Cosmi: “Sono alla mia prima cena in contrada, mi auguro la prima di 17. Ringrazio ovviamente per l’invito il Drago perché penso che sia un’esperienza da far e che personalmente faccio molto volentieri,. Inoltre, come ho sempre detto, mi piace fare il mio mestiere, ma anche capire l’ambiente e la città dove alleno.
Prima abbiamo visitato il museo e devo dire che mi è piaciuto molto e mi ha fatto render conto che adesso mi interessano cose che 30 anni fa vedevo con più superficialità. Poi è bello capire cosa sta  dietro a tutto  e mi sono accorto che ogni contrada ha un’espressione a sé, diversa da tutte le altre. Ci sono aneddoti e cose da imparare, e credo che dovremmo stare qui anni per capire tutto. Infine penso che nella storia di ogni contrada c’è la storia della città e vedendo anche i palii si può capire l’epoca in cui furono realizzati. E credo per questo che anche il valore artistico sia inestimabile”.

Massimo Innocenti, presidente di società del Drago: “siamo contenti di aver avuto il Siena qui e ave rinnovato all’unione tra le contrade e la Robur., Il Drago aveva già invitato il Siena anni fa nella società di Via del Paradiso, ma eravamo meno rispetto a stasera. Oggi sta venendo tutto bene, c’è tantissima gente e molto entusiasmo. E ringraziamo Roby Ricci e Paolo che hanno fatto le canzoni personalizzate, che hanno allietato la serata”. (Lu.Ca.)

Fonte: Fedelissimo Online