La Robur davanti all’Alta corte di giustizia il 7 aprile

L'Alta corte di giustizia sportiva ha fissato per il prossimo 7 aprile, a partire dalle ore 14, la sessione di udienze dove verrà trattato nel dettaglio anche il caso riguardante il ricorso presentato da Samuele Sopranzi, procuratore di ex giocatori del Siena per una esecuzione del lodo Tnas del giugno 2013 rimasto ineseguito. Sopranzi aveva presentato ricorso perchè la società bianconera non aveva mai pagato il compenso di 12mila euro dovuto al trasferimento a titolo temporaneo del calciatore Marco Di Crescenzo alla società Alma Juventus Fano 1906 (avvenne tutto il 16 luglio 2010). Il 30 ottobre 2012 è arrivata l'istanza di arbitrato, ma l'Ac Siena non si è mai costitutita e non ha prodotto alcun atto difensivo. Nel giugno scorso così la società bianconera è stata condannata al pagamento a favore di Sopranzi degli "interessi moratori calcolati sulla sorte capitale dal 1 ° novembre 2010 sino all'effettivo soddisfo" oltre a 3mila euro e vari accessori di legge. In più spese di diritti amministrative al Tnas e un rimborso spese al Coni per un importo totale di euro 572,31.

Fonte: Corriere di Siena