LA Robur alle Scotte: Felici di aver strappato sorrisi

Cambiano le facce, ma il cuore della Robur rimane grande: questa mattina mister Morgia, i giocatori Riccardo Riva, Stefano Santoni e Mickael Varutti, accompagnati dal team manager Ivan Sarra, Gigi Rossetti ed Emiliano Giustarini, hanno fatto visita ai bambini ricoverati nel reparto Pediatria delle Scotte. Un'emozione, come ogni anno, per i piccoli pazienti, felici di poter conoscere i bianconeri e scartare i regali ricevuti proprio dalle loro mani. "Una bella iniziativa – ha detto mister Morgia -, lo sport deve essere sempre portatore di sorrisi. In particolare per le persone che soffrono e soprattutto per i bambini. Sono strafelice di aver potuto dare il mio contributo. Dico sempre ai ragazzi di frequentare più spesso certi luoghi per capire quanto sono fortunati". "Siamo contenti di aver potuto trascorrere un po' di tempo con questi bimbi – le parole dei bianconeri -, poter far sentirela nostra vicinanza in un momento tanto particolare. Siamo riusciti a strappare un sorriso a chi è stato meno fortunato di noi. Certe situazioni ti fanno riflettere, dovremmo pensarci più spesso". Ottima l'accoglienza della Pediatria. "Ringraziamo la Robur per la disponibilità dimostrata anche quest'anno – ha commentato il dottor Salvatore Grosso, direttore ff del reparto. E' bello poter veder felici i nostri piccoli pazienti, molti dei quali costretti tra queste mura per tantissimo tempo".  Una mattinata diversa, ma bella ed emozionante, insomma, per la Robur, organizzata in seno al progetto ”Insieme in Siena” e riuscita grazie anche alla amichevole collaborazione di Toys Center, che ha fornito i doni per i piccoli pazienti dell'ospedale. (Angela Gorellini)       Fonte: Fedelissimo on line